Dipendenti statali -il Blog-

Appunti e riflessioni per un dipendente statale

Appunti e riflessioni: La Community dei Dipendenti Statali e Pubblici

Community

Categorie

 

Archivi al giorno maggio 6th, 2012

dom, mag 6, 2012  Roberta Buscherini
Influenza: Federanziani, pochi medici e infermieri si vaccinano
Vota Questo Articolo

6 su 10  all’interno del personale di cura che lavora nella sanita’ italiana non si sono mai vaccinati contro l’influenza: è quanto emerge dall’analisi svolta da FederAnziani.

Nel mirino le Asl, le case di cura e le aziende ospedaliere; tutti luoghi in cui ‘sarebbe’ obbligatorio per legge (legge 626) che il personale medico e paramedico fosse vaccinato contro l’influenza.

 

 

Le vaccinazioni, da parte di chi ha scelto come missione quella di curare le persone rivestono ”un ruolo non soltanto di protezione del singolo operatore, ma soprattutto di garanzia nei confronti dei pazienti, ai quali l’operatore potrebbe trasmettere l’infezione, determinando gravi danni e persino casi mortali”.

Dai risultati delle analisi svolte sono emersi, invece, dati sconcertanti: meno della metà del personale sanitario si vaccina, alcuni non l’hanno mai fatto.
I meni diligenti sono soprattutto gli infermieri, le donne, i giovani e il personale dei paesi più piccoli.

 

 

Alla luce di questi preoccupanti risultati, Roberto Messina, presidente di FederAnziani ha proposto, in occasione della Conferenza Stato-Regioni tenuta lo scorso 22 febbraio, di inviare una nota a tutti i direttori generali delle Asl, i vertici delle case di cura e i direttori generali delle aziende ospedaliere per verificare ”chi rispetta le leggi e chi no”.

I cittadini hanno, infatti, il diritto di sapere dove curarsi è più sicuro o almeno dove c’è maggiore prevenzione contro virus, che se pure banali per giovani infermieri e medici, possono diventare mortali per pazienti bisognosi di assistenza.

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • LinkedIn
  • RSS
  • Pinterest