Dipendenti statali -il Blog-

Appunti e riflessioni per un dipendente statale

Appunti e riflessioni: La Community dei Dipendenti Statali e Pubblici

Community

Categorie

 

Archivi al giorno giugno 4th, 2012

lun, giu 4, 2012  Roberta Buscherini
Scuola: Simulazione gratuita test di accesso per il TFA.
3 (60%) 5 Vota Questo Articolo

Tutti gli aspiranti a docenti possono trovare qui un test di simulazione delle prove di accesso al TFA per tutte le classi di concorso. La simulazione, di Edises e Orizzontescuola,  è gratuita e sarà organizzata in giornate diverse secondo un calendario per classe di concorso. La simulazione sarà a disposizione per tutta la giornata e la prova avrà durata di 2 ore.

All’utente sarà data la possibilità di scegliere l’università e di inserire un proprio nikname. Al termine della simulazione sarà stilata una graduatoria tra tutti coloro che avranno partecipato alla simulazione.

Questo il link per effettuare la simulazione http://www.edises.it/intermedia_orizzonte.php


Casse di concorso Data
A017 Lunedì 4 Giugno 2012
A034 Martedì 5 Giugno 2012
A038 Mercoledì 6 Giugno 2012
A037 Giovedì 7 Giugno 2012
A052 Venerdì 8 Giugno 2012
A016 Lunedì 11 Giugno 2012
A245/246 Martedì 12 Giugno 2012
A036 Mercoledì 13 Giugno 2012
A043/50 Giovedì 14 Giugno 2012
A020 Venerdì 15 Giugno 2012
A345/346 Lunedì 18 Giugno 2012
A071 Martedì 19 Giugno 2012
A057 Mercoledì 20 Giugno 2012
A061 Giovedì 21 Giugno 2012
A060 Venerdì 22 Giugno 2012
A545 e A546 Lunedì 25 Giugno 2012
A035 Martedì 26 Giugno 2012
A445 e A446 Mercoledì 27 Giugno 2012
A051 Giovedì 28 Giugno 2012
A013 Venerdì 29 Giugno 2012
A049 Lunedì 2 Luglio 2012
A059 Martedì 3 Luglio 2012
A047  Mercoledì 4 Luglio 2012

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • LinkedIn
  • RSS
  • Pinterest
lun, giu 4, 2012  Roberta Buscherini
Scuola: Il Bullismo è sempre grave
Vota Questo Articolo

La mia domanda oggi è: quando il bullismo in scuola è grave e quando non lo è? Chi ha l’obbligo e la responsabilità di determinare la gravità di un episodio di bullismo? E con quale criterio?

 

Leggevo questo week end un articolo sulla vicenda di due ragazze che ridevano dal compagno, il primo della classe, in un liceo dell’entroterra di Napoli. Queste due ragazze, forse senza troppa cattiveria, ridecchiavano dopo l’intervenzione del loro compagno e, sicuramente, non era la prima volta che lo facevano. Alla fine, tutto è stato risolto con una nota di condotta su un registro di classe che, addirittura, alla madre di una delle ragazze le è sembrata una misura esagerata.

Allora, mi sta bene, mi può stare bene e posso capire che tutti abbiamo scherzato su alcuni dei nostri colleghi quando eravamo a scuola. C’era sempre uno più brutto, o grasso, o intelligente, o timido, o serio……ce n’era sempre uno con chi prendersela. Ci sta.

 

Ma devo mostrare, comunque, la mia preoccupazione sul fatto che questa normalità, non sorprende nessuno ma è proprio questa la normalità che da inizio a casi di bullismo, gravi o meno gravi, che possono conseguenze negative nel carattere di una persona, in questo caso, di un bambino.

 

Noi insegnanti dobbiamo essere molto attenti a queste situazioni. Non i genitori né il preside, loro non sono in aula ma noi si. Siamo noi a vedere cosa succede nelle nostre classi, con i nostri bambini. La responsabilità è nostra. Chiaramente i genitori non saranno tutti d’accordo, è ovvio, ma non importa. Ripeto che la responsabilità sulla disciplina dei bambini in scuola e sulla difesa dei alunni che possano soffrire bullismo, è nostra.

 

Io non voglio la responsabilità di un bambino / a con problemi di autostima o più gravi perché non ce lo fatta ad aiutarlo o non l’ho saputo difendere. Io non la voglio questa responsabilità. Quindi, senza paura a genitori. Non dare troppa importanza a cose da bambini, quello sicuramente, ma non sottovalutare neanche. Il nostro lavoro è importante, non possiamo dimenticarlo, neanche quando lo stato ci ritaglia o ci indebolisce.

 

Non c’è un bullismo “meno grave”: il rancore o la invidia del mediocre verso l’eccellente è grave come il rancore degli uguali verso il differente. Il bullismo è grave.

 

Ti potrebbero anche interessare:

- Mobbing alla scuola

- Autismo a scuola

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • LinkedIn
  • RSS
  • Pinterest