Dipendenti statali -il Blog-

Appunti e riflessioni per un dipendente statale

Appunti e riflessioni: La Community dei Dipendenti Statali e Pubblici

Community

Categorie

 

Archivi al giorno settembre 4th, 2012

mar, set 4, 2012  Roberta Buscherini
Esami di Stato: incoerenze nei pagamenti
5 (100%) 1 Vota Questo Articolo

I docenti impegnati nello svolgimento degli esami di Stato nelle scuole secondarie di secondo grado non hanno ottenuto la corrispondente retribuzione nella busta paga di agosto. Infatti, il compenso non è ancora arrivato. Non è una questione regionale o provinciale, secondo pubblica Tecnica della Scuola il problema si è riscontrato su tutto il paese.

 

Esami di Stato: Incoerenze

 

 

Alcuni presidenti o commissari hanno ottenuto la quota di compenso correlato alla propria funzione ma non hanno ricevuto il compenso correlato alla distanza del luogo di residenza o di servizio dalla sede di esami. Altri invece, non hanno ricevuto proprio nulla. Tra i principali motivi di queste incoerenze bisogna soffermarsi su alcuni punti importanti come il fatto che a pagare i compensi degli esami di Stato è la Direzione Generale del Tesoro nel cedolino unico. Infatti, l’organismo ha chiesto, a decorrere dal giorno 13 luglio sino al 21 luglio, di informare sui compensi dovuti per lo svolgimento degli esami di Stato corrispondenti all’ a.s. 2011 / 2012. In questo modo poteva consentire alla Direzione Generale il caricamento al sistema SICOGE degli importi in questione. Essendo finiti gli esami di Stato entro il 20 luglio, i tempi operativi non hanno sicuramente consentito un controllo incrociato per effettuare i corrispondenti pagamenti.

 

Questi compensi sono regolati dal decreto interministeriale Miur e Mef del 2007. Le tabelle con i compensi sono divise in tre sezioni diverse:

- A relativo al compenso per la funzione

- B relativo al compenso per trasferta

- C relativo al compenso degli esami preliminari

 

Ora si spera che questi pagamenti arrivino nella busta paga di settembre.

 

 

Fonte: Tecnica della Scuola

 

 

 

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • LinkedIn
  • RSS
  • Pinterest
mar, set 4, 2012  Roberta Buscherini
Scatti di anzianità docenti: neanche a settembre
Vota Questo Articolo

Lo scorso mese di giugno il Ministero aveva fatto intendere che il recupero degli scatti di anzianità dei docenti sarebbe arrivato a breve. Invece non è così. Lo scatto di anzianità maturato nel 2011 non è arrivato nello stipendio di agosto e sicuramente non arriverà neanche in quello di settembre. Per questo motivo, i principali sindacati scolastici hanno redatto una lettera unitaria, da inviare al MIUR, per chiedere un incontro di negoziazione. In caso contrario inizieranno le mobilitazioni:

 

 

Scatti Anzianità Scuola 2012

 

A giugno, il ministro aveva annunciato una contrattazione con l’Aran per ottenere le risorse finanziarie necessarie e poter liquidare l’importo dovuto agli insegnanti in quanto il Ministero, secondo il ministro Profumo, non ha i soldi. Sembra che l’approvazione dell’Aran ci sia ma non ancora la firma del Ministero di Economia. In quella intesa si chiedeva di sbloccare gli scatti di anzianità bloccati fino al 2013 per l’effetto stabilito dalla Finanziaria 2011/2012, entrata in vigore 31 maggio 2010, con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del decreto legge n. 78.

 
 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • LinkedIn
  • RSS
  • Pinterest