Dipendenti statali -il Blog-

Appunti e riflessioni per un dipendente statale

Appunti e riflessioni: La Community dei Dipendenti Statali e Pubblici

Community

Categorie

 

Archivi al giorno marzo 5th, 2013

mar, mar 5, 2013  Roberta Buscherini
Commissari Esami di Stato 2013 Colpiti dai Tagli
Vota Questo Articolo

Commissari Esami di Stato 2013: La Crisi Riduce i Compensi

 

I commissari esami di stato che eventualmente eserciteranno questa funzione in due classi della stessa commissione, quest’anno non avranno diritto ad un aumento del compenso. La gilda degli Insegnanti lamenta questa decisione del MIUR che considera “un comportamento inaccettabile”.

 

commissari esami di stato

Foto: Gildafoggia

 

Le conseguenze della spending review colpiscono anche gli esami di stato 2013. Infatti, i compensi previsti per i commissari esami di stato saranno ritagliati. Il Ministero dell’Istruzione, con la circolare 7321/2012, ha deciso di ridurre i compensi assegnati ai commissari esami di stato interni, prevedendo pagamenti aggiuntivi soltanto se operano su più commissioni. In questo modo, non ci sono maggiorazioni del compenso per i commissari esami di stato che eserciteranno questo compito in due classi della stessa commissione.

 

Il rappresentante della Gilda degli Insegnanti, Rino di Meglio, considera che “la retribuzione per i membri interni delle commissioni d`esame degli esami di maturità sono totalmente inadeguati rispetto al compito delicato e professionalmente impegnativo svolto dai docenti”. Di Meglio considera “inaccettabile” questa decisione del ministero ed esige una revisione della circolare per ripristinare la normativa precedente sui compensi commissari esami di stato.

 

 

Il Miur per il momento non ha ancora detto niente, ma sembrerebbe strana una retromarcia su questo punto considerando il momento di difficoltà economica che attraversa l’Italia.

 

Compensi Commissari Esami di Stato 2013: La Circolare

 

Il miur, con la circolare 7321/2012, precisa che vista “la necessità di contenere i costi relativi allo svolgimento degli esami [….] ai commissari esami di stato spetta un unico compenso forfetario qualora operi su un’unica commissione”.

 

Il Miur spiega nel documento che i commissari esami di stato che eserciteranno questa funzioni su più commissioni avranno diritto ad un compenso aggiuntivo.

 

Inoltre, non sono previsti compensi per la realizzazione degli esami preliminari ai candidati esterni presso le scuole paritarie, ugualmente a quanto avviene per le scuole statali.

 

Fonti: Tecnica della Scuola / Orizzontescuola /Gilda degli Insegnanti

 

Roberta Buscherini

 

Per scaricare online il tuo cedolino segue questo link: Stipendio Pubblica Amministrazione

 

 

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • LinkedIn
  • RSS
  • Pinterest
mar, mar 5, 2013  Valentina
Pensione Esodati: La Lettera Della Speranza
Vota Questo Articolo

Pensione Esodati: 25 mila ex lavoratori possono tirare un sospiro di sollievo. La lettera ricevuta dall’INPS che conferma la notizia dell’agognata pensione esodati non poteva essere regalo migliore. A confermare la spedizione della lettera di pensione esodati è stato lo stesso ministro dimissionario Fornero, seppure la spedizione è avvenuta per mano dell’INPS. Dopo proteste, battaglie dentro e fuori le istituzioni, la pensione esodati seppure in minima parte ha trovato un esito positivo.

Raffreddiamo però subito gli animi: la pensione esodati oggetto della lettera riguarda forse un decimo dei dipendenti coinvolti, ma è comunque una vittoria. Nel girone di color che son sospesi tra un lavoro che non c’è e una pensione esodati che non arriva, ci sono ancora migliaia di persone che non conoscono ad oggi quale sarà il loro destino sociale. Ricordiamo che la pensione esodati è diventata un miraggio per effetto della manovra previdenziale attuata nel dicembre del 2011 che ha allungato l’età del pensionamento.

 

pensione esodati

 

Per dovere di cronaca però va precisato che la situazione della pensione esodati trova le sue radici nella Legge Sacconi che aveva già rivisitato i criteri di accesso, esponendo numerosi contribuenti all’incertezza previdenziale, fino ad arrivare alle problematiche attuali sulla pensione esodati.

 

 

Pensione Esodati. Chi Ha Ricevuto La Lettera.

 

 

Dopo le prima 25 mila lettere, ne verranno spedite altre 40 mila che confermeranno la pensione esodati secondo le regole in vigore prima della riforma Fornero. coloro che godranno della pensione esodati, nello specifico sono quelli inquadrati dal primo decreto ad hoc varato dal governo Monti nel giugno 2012.

I destinatari della lettera di conferma pensione esodati è stata inviata dunque a coloro che hanno maturato i requisiti in vigore prima della Riforma Fornero e cioè:

- Sono entrati in mobilità prima dell’entrata in vigore della legge Fornero

- Sono entrati in mobilità dopo il 4 dicembre 2011 ma sulla base di accordi collettivi firmati dalle imprese e dai sindacati prima di questa data.

 

 

Cosa Deve Fare Chi Ha Ricevuto La Lettera Inps per Pensione Esodati

 

 

Ovviamente a queste lettere dell’Inps seguiranno le indicazioni sulle modalità di presentazione della domanda conclusiva per l’accesso alla pensione esodati e la data di inizio del trattamento effettivo di pensione esodati.

Quindi la lettera dell’Inps pensione esodati è solo una comunicazione preliminare per rassicurare il lavoratore.

Va ricordato però che per avere ulteriori informazioni circa la pensione esodati si può accedere direttamente al sito dell’ente sotto la sezione servizio online oppure ci si può rivolgere ai patronati, fin dall’inizio coinvolti in prima linea nelle lotte per l’ottenimento del diritto alla pensione esodati.

Esiste poi anche un call center che risponde al numero 803 164 per i cellulari 06/164164 destinato a coloro che credono di rientrare tra i prossimi destinatari della pensione esodati e vogliono ulteriori informazioni in merito.

 

Fonte: leggioggi / economia.panorama / cesare.damiano

 

Valentina Stipa

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • LinkedIn
  • RSS
  • Pinterest