Dipendenti statali -il Blog-

Appunti e riflessioni per un dipendente statale

Appunti e riflessioni: La Community dei Dipendenti Statali e Pubblici

Community

Categorie

 

Archivi al giorno ottobre 31st, 2013

gio, ott 31, 2013  Valentina
Le Ultime Dall’Afghanistan. Tornano A Casa In 800
4 (80%) 1 Vota Questo Articolo

 

Passaggio di consegna storico nell’Afghanistan occidentale avvenuto ufficialmente lo scorso 26 ottobre nella base Dimonios di Farah con una cerimonia che ha sancito la presa in carico della base da parte dei locali, permettendo a 800 militari italiani, presenti sul territorio dal 2006, di rientrare in patria.

 

afghanistanLa cerimonia ha visto il governatore della provincia, Mohammad Omar Sherzad, ricevere dalle mani dei Bersaglieri del VI reggimento di Trapani le chiavi della base, che diverrà così parte integrante del 207esimo corpo d’armata dell’esercito afgano.

Tale rimpatrio è solo parziale al momento poiché il passaggio di consegne effettivo e definitivo avverrà nel 2014 come stabilito dall’Alleanza atlantica durante il summit di Chicago del maggio 2012.

 

In contemporanea a questo passaggio di consegne si è svolta anche la chiusura del Provincial reconstruction team (Prt) americano, operante in modo attivo dal 2004 nella provincia con compiti precisi finalizzati a facilitare lo sviluppo dell’economia locale e a favorire il miglioramento delle condizioni di vita della popolazione.

 

Questo processo di transizione va di pari passo con il ripiegamento del nostro contingente, come ha dichiarato lo stesso ministro Mauro, ricordando che nell’ultimo trimetre del 2013 ci sarà una riduzione pari a 2900 unità e di altre 1800 dell’ultimo trimestre 2014.

 

Ma come in ogni territorio di guerra, alti e bassi fanno da padroni in Afghanistan. E alla buona notizia del rientro di 800 italiani, arriva quella brutta dell’attacco di un gruppo di talebani, dotati di armi leggere e lanciarazzi ai danni dei nostri militari, impegnati in un’operazione di controllo e bonifica a pochi chilometri dalla base di Shindand. Per fortuna non sono stati registrati feriti e i nostri soldati hanno respinto l’attacco anche grazie all’ausilio di cacciabombardieri della Nato ed elicotteri d’attacco Mangusta.

 

L’attacco dei talebani arriva a pochi giorni dall’esplosione di un ordigno al passaggio di un’altra nostra pattuglia, accompagnata dal lancio di razzi contro una base, sempre a Shindand. anche in questi due casi per fortuna non sono stati registrati feriti tra i nostri soldati.

 

 

Fonte: lastampa /adnkronos/ esercito.difesa /tmnews

 

 

Valentina Stipa

 

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • LinkedIn
  • RSS
  • Pinterest
gio, ott 31, 2013  Patrizia Caroli
Commissario Polizia: Ruolo, Come si accede e Requisiti richiesti.
3.4 (68%) 5 Vota Questo Articolo

Commissario Polizia: Libri e film hanno reso popolare e importante il ruolo di commissario polizia ma, in realtà si tratta di un lavoro difficile e delicato, molto importante all’interno della Polizia di Stato.

Per diventare un commissario polizia, è necessario superare un concorso pubblico per esami. A questo concorso possono partecipare tutti i cittadini che rispondano ad alcuni requisiti che analizzeremo fra poco. Se le domande di partecipazione al concorso commissario polizia sono cinquanta volte in più i posti disponibili, è necessario inoltre, superare una prova preselettiva.

 

Requisiti per Partecipare al Concorso Commissario Polizia

 

commissario polizia

Fonte: Polizia di StatoCittadinanza italiana

 

  • Cittadinanza Italiana
  • Età inferiore a 32 anni ( questo limite non è valido nel caso di agenti, assistenti e sovrintendenti con almeno tre anni di servizio, né per ispettori della Polizia di Stato)
  • Laurea specialistica in giurisprudenza, scienze dell’economia o scienze politiche. (Nei bandi di concorso sono comunque specificate nei dettagli le tipologie di titoli di studio richiesti)
  • Diritti politici e civili

 

Inoltre, il concorso per Commissario Polizia, come la maggior parte di concorsi per le forze dell’ordine, non è accessibile a persone che abbiano subito condanne. Inoltre, è imprescindibile essere a posto con gli obblighi di leva per coloro i quali fossero nati entro il 1985. Il concorso non è accessibile neanche a coloro i quali fossero stati espulsi dalla pubblica amministrazione o da altre Forze Armate.

 

Prove di Concorso Commissario Polizia

 

Prova Preselettiva

Si tratta di una prova tipo test che comprende 200 domande a risposta multipla concernenti diverse materie e divise per difficoltà. Questo grado di difficoltà sarà decisivo per determinare il punteggio finale.

 

Prova Scritta

Il concorso Commissario Polizia prevede due prove scritte, dalla durata massima di due ore, su diritto costituzione con riferimenti alla pubblica sicurezza, e diritto penale. Per superare le prove è necessario ottenere un punteggio minimo di 21/30 e 18/30 rispettivamente.

 

Prova Orale

Una volta superate le prove scritte, è necessario superare un colloquio riguardo le materie prima elencate, alle quali si aggiungono diritto del lavoro, medicina legale, diritto internazionale, ordinamento amministrativo della Pubblica Sicurezza, lingua straniera e informatica. Per superare la prova orale occorre la votazione minima di 18/30.

 

Il concorso per Commissario Polizia comprende inoltre alcune prove per certificare l’idoneità psichico-fisica dei candidati. Queste prove, vengono effettuate prima o dopo le prove di concorso Commissario Polizia, in base al numero di candidati. Il possesso dei requisiti di efficienza fisica, psico-fisici e attitudinali da parte del candidato è accertato da apposite Commissioni.

 

Una volta superato il concorso, i vincitori, nominati Commissari Polizia di Stato, iniziano un percorso di formazione, di durata due anni, presso la Scuola superiore di Polizia, comprensivo di una fase pratico-operativa presso strutture della Polizia di Stato. I commissari che superano l’esame finale e il tirocinio formativo conseguono il ruolo di Commissario Polizia Capo.

 

Fonti: PoliziadiStato.it / NuoviConcorsi.it

 

Patrizia Caroli

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • LinkedIn
  • RSS
  • Pinterest