Dipendenti statali -il Blog-

Appunti e riflessioni per un dipendente statale

Appunti e riflessioni: La Community dei Dipendenti Statali e Pubblici

Community

Categorie

 

Archivi al giorno aprile 2nd, 2014

mer, apr 2, 2014  Marco Brezza
Personale Medico In Agitazione Sindacale: La difficile situazione della Sanità
1.5 (29.09%) 11 Vota Questo Articolo

La difficile situazione economica che alligna all’interno del continente europeo, ed in particolar modo nella fascia mediterranea, mette in luce diversi fattori di criticità in molti settori e comparti della pubblica amministrazione degli Stati. E nel nostro paese non si trova settore che non sia in agitazione o i cui membri non percepiscano l’ampio momento di difficoltà. È il caso dello stato di agitazione che ha colpito in questi mesi il personale medico e tutto il comparto sanità in Italia.

;

stato di agitazione personale medicoAgitazione personale medico: criticità in Toscana

;

In particolar modo è emerso il complicato momento attraversato dalla Asl di Firenze: i sindacati di medici e dirigenti Asl ha infatti indetto delle giornate di sciopero per protestare e fare fronte alla riduzione dei servizi territoriali, alle criticità organizzative e strutturali del pronto soccorso dell’ospedale di Figline Valdarno ed alla carenza di personale e di sale operatorie. La nota emanata dal sindacato spiega che i sanitari hanno deciso di entrare in stato di agitazione sindacale definendo nuove forme di protesta, comunque auspicando di poter riprendere un’utile collaborazione con l’Amministrazione “allo scopo di risolvere le tante problematiche evidenziate durante l’assemblea, migliorare i servizi per gli utenti e le condizioni di lavoro degli operatori”.

;

Le ombre della “spending review”

;

È evidente come la spending review implementata dal Governo Renzi mediante l’alacre lavoro effettuato dal commissario alla revisione Carlo Cottarelli possa contribuire in parte ad appesantire la situazione di agitazione del personale medico e sanitario impiegato nel sistema italiano. I sindacati hanno fatto sentire la propria voce, invocando attenzione nei confronti di un radicale intervento di razionalizzazione e riduzione delle spese nel settore del pubblico impiego che potrebbe avere effetti di devastante penalizzazione per i delicati settori di scuola e, per quel che in quest0 caso più interessa, sanità: settori già fortemente colpiti dagli ultimi Governi in carica.

;

Razionalizzazione settore sanità: un compito non facile

;

Il piano predisposto da Cottarelli per la “spending review” prevede il recupero di 3 miliardi netti per  quanto riguarda il 2014, da inserire in un complessivo contesto di risorse risparmiate nel prossimo triennio per 33 miliardi di euro: tra i settori interessati dalla revisione di spesa, oltre al blocco del turn-over per 85mila dipendenti pubblici, vi sono differenziati comparti del grande sistema dell’Amministrazione Pubblica. Ed anche il Ministero della Salute farà la sua parte con 3,1 miliardi di risparmio stimato, che nelle parole del Ministro Beatrice Lorenzin, potrebbero anche essere molti di più.

;
È chiaro che le sirene dei tagli creano una situazione di pseudo-allarme tra i dipendenti pubblici occupati nel comparto sanità. Ma la questione spalanca dinnanzi a sé una tematica di difficile risoluzione: da una parte c’è l’eminente importanza di un settore che riguarda ciò che di più importante forse esiste per uno Stato, ovvero la salute di una popolazione. Dall’altra esistono però forti indizi che conducono ad imboccare la strada di una razionalizzazione economica e di sistema anche in questo settore, spesso fortemente colpito da sacche di inefficienza endemica. Un difficile compito attende pertanto chi dovrà mettere le mani nei complicati meccanismi che sovrintendono alla macchina dell’amministrazione pubblica. Non resta che aspettare di vedere gli accadimenti dei prossimi giorni.

;

Fonti: gonews.com, europaquotidiano.it

;

Marco Brezza

;

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • LinkedIn
  • RSS
  • Pinterest