Dipendenti statali -il Blog-

Appunti e riflessioni per un dipendente statale

Appunti e riflessioni: La Community dei Dipendenti Statali e Pubblici

Community

Categorie

 

Archivi al giorno aprile 30th, 2014

mer, apr 30, 2014  Roberta Buscherini
Blocco dei contratti: momento difficile per i Vigili del Fuoco
4.5 (90%) 2 Vota Questo Articolo

L’ipotesi blocco dei contratti continua ad ammorbare tutto il comparto sicurezza e difesa in Italia, con particolare riferimento anche alla categoria dei Vigili del Fuoco. Ed è proprio degli scorsi giorni la nota emanata dal Coordinamento Sicurezza Ugl, l’organo in cui sono riuniti rappresentanti del personale dei Vigili del Fuoco, della Polizia di Stato, della Polizia Penitenziaria, del Corpo Forestale dello Stato, nella quale si susseguono le seguenti parole: La sola idea di un nuovo blocco dei contratti è una vergogna. Ai ministri Alfano, Orlando e Martina chiediamo, ognuno per le proprie competenze, un atto di responsabilità nei confronti di chi ogni giorno garantisce la sicurezza del nostro Paese”.

 

 

Vigili del Fuoco: la nota del sindacato

 

Insomma, quello che affiora prestando l’orecchio alla voce della rilevante sigla sindacale è la realizzazione palese di una situazione molto delicata: infatti se l’ipotesi di un ulteriore blocco dei contratti verrà confermata il sindacato non esiterà a combattere una vera e propria battaglia per difendere quello che si configura come un fondamentale diritto dei lavoratori. Le parole letterali della nota emessa dall’Ugl suonano molto dure: “Le riforme non si portano avanti colpendo chi lavora, facendo passare per risparmio quello che invece è solo l’ennesimo schiaffo ad una categoria da anni in attesa di un adeguamento stipendiale e di misure che possano permettere di mantenere elevati gli standard operativi a tutela dei cittadini e delle istituzioni. Senza considerare – prosegue perentoria la nota – che, in questo modo, non vengono riconosciute le specificità di un comparto che quotidianamente svolge attività particolarmente delicate e pericolose“.

 

Il comparto sicurezza: un settore prioritario

 

 

Insomma il succo del discorso impalcato dall’Ugl può essere ravvisato nel concetto di sicurezza come bene da tutelare in via prioritaria nel paese: pertanto coloro che lavorano nel settore (dai vigili del fuoco ai carabinieri, transitando per tutti i dipendenti statali che prestano il loro servizio nel comparto) debbono essere rispettati anche da un punto di vista di dignità della retribuzione economica. La sicurezza non deve configurare pertanto come un costo da tagliare, ma un settore da tutelare.

 

Vigili del Fuoco: alcune situazioni in giro per l’Italia

 

 

In questo senso assumono rilievo un paio di situazioni locali che esprimono bene questo disagio. In primo luogo va sottolineato lo stato di agitazione del personale presso il comando di Salerno proclamato dal sindacato Usb (Unione sindacale di base): nella fattispecie è emersa una problematica inerente alla completa estrinsecazione dei diritti sindacali dei Vigili del Fuoco impiegati nel territorio. La nota Usb recita infatti: “si chiedono chiarimenti e per aprire un confronto utile al mantenimento delle corrette relazioni sindacali e soprattutto alla risoluzione di alcune problematiche” con il Dirigente locale che non aveva ritenuto necessario fornire alcun chiarimento. La Usb Vigili del Fuoco – si legge in una nota – “ha sollevato ripetute questioni attraverso diverse note al fine di chiedere chiarimenti e per aprire un confronto utile al mantenimento delle corrette relazioni sindacali e soprattutto alla risoluzione di alcune problematiche. Il Dirigente locale non ha nemmeno ritenuto opportuno di dover fornire chiarimento in relazione alla convocazione della commissione paritetica locale per l’attuazione delle procedure di conciliazione. A Fano invece accade che un consigliere regionale delle Marche abbia inoltrato una mozione al Presidente di Regione solllevando il problema del grave stato di degrado della sede di Fano del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco. Molteplici problemi che inseriscono le loro basi dentro il difficile periodo economico di tutto il paese.

Fonte: lacittadisalerno.geolocal.it

 

Roberta Buscherini

 

 

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • LinkedIn
  • RSS
  • Pinterest