Dipendenti statali -il Blog-

Appunti e riflessioni per un dipendente statale

Appunti e riflessioni: La Community dei Dipendenti Statali e Pubblici

Community

Categorie

 

Archivi al giorno giugno 2nd, 2014

lun, giu 2, 2014  Roberta Buscherini
Mobilità Scuola 2014, E’ Giunto Il Momento Di Effettuare Le Richieste
2 (40%) 4 Vota Questo Articolo

È un momento di grande movimento quello che si inaugura in questo crepuscolo d’inverno nella scuola pubblica italiana: ci si trova infatti in pieno periodo di mobilità scuola 2014. Proprio pochi giorni fa è stata pubblicata infatti l’Ordinanza Ministeriale, la nota di accompagnamento e tutto il materiale utile per usufruire ed adempiere alla possibilità della mobilità per personale docente e Ata. Un cospicuo numero di professori e membri del personale ATA sono già in fibrillazione nell’attesa di adempiere a tutti gli obblighi procedurali per effettuare eventuali passaggi di ruolo (trasferimenti da un grado di scuola ad uno differente) o passaggi di cattedra (ovvero la transizione dall’insegnamento in una classe di concorso ad un’altra). Vediamo quali sono i principali adempimenti al fine di effettuare correttamente la procedura.

k

mobilità scuola 2014Mobilità scuola 2014: le istanze on line

k

Anche per quel che riguarda l’anno scolastico in corso il cosiddetto inoltro delle domande di mobilità scuola 2014 da parte dei docenti per e all’interno dell’ambito della scuola dell’infanzia, primaria e secondaria (di primo e secondo grado) e da parte del personale ATA impiegato, avverrà solo ed esclusivamente attraverso l’accesso a rete informatica: utilizzando pertanto il sistema POLIS, ovvero la Presentazione On Line Istanze. La presentazione delle suddette domande va fatta obbligatoriamente attraverso l’agile strumento del web, utilizzando appunto l’applicazione del MIUR. I termini per la presentazione delle domande sono circoscritti dalle seguenti date: per ciò che riguarda il personale docente ed educativo il periodo per effettuare la richiesta va dal 28 febbraio al 29 marzo 2014; mentre per ciò che inerisce al personale ATA la domanda va fatta dall’11 marzo al 9 aprile 2014.

k

L’Ordinanza Ministeriale n. 32: personale docente, educativo e ATA

k

In questo senso pare interessante osservare la lettera del provvedimento che tratteggia i lineamenti salienti ed il senso ultimo della procedura afferente alla mobilità scuola 2014: l’Ordinanza Ministeriale n. 32 dello scorso 28 febbraio impartisce l’avvio alla mole complessiva delle procedure di mobilità professori e personale ATA. L’Ordinanza recita così in apertura: “Il personale docente, educativo ed ATA deve indirizzare le domande di trasferimento e di passaggio, redatte in conformità degli appositi modelli riportati negli allegati alla presente Ordinanza e corredate dalla relativa documentazione, all’Ufficio scolastico Regionale – Ufficio territorialmente competente rispetto alla provincia di titolarità e presentarle al dirigente scolastico dell’istituto o dell’ufficio presso cui presta servizio. Si fa presente che per le scuole di ogni ordine e grado, le domande di trasferimento, di passaggio di cattedra e di passaggio di ruolo del personale docente, per e nell’ambito della scuola dell’infanzia, primaria e secondaria di I e II grado, e le domande di mobilità del personale ATA, devono essere compilate on line e trasmesse alla scuola via web”.

k

Altre informazioni su mobilità scuola 2014

k

Particolarmente interessante risulta poi la scadenza dei termini per l’effettuazione delle richieste: infatti questo tipo di procedura è permessa soltanto per le domande presentate entro i perentori termini di scadenza: le domande presentate dal personale soprannumerario dopo le rispettive scadenze o dal personale destinatario di nomina giuridica a tempo indeterminato successivamente al termine di presentazione delle domande di mobilità, debbono perentoriamente essere presentate attraverso modello cartaceo. Ovviamente il personale docente che chiede il passaggio per mobilità scuola 2014 deve obbligatoriamente dichiarare di possedere l’abilitazione per quell’insegnamento.

k

Fonti: flcgil.it, orizzontescuola.it

k

Roberta Buscherini

k

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • LinkedIn
  • RSS
  • Pinterest