Dipendenti statali -il Blog-

Appunti e riflessioni per un dipendente statale

Appunti e riflessioni: La Community dei Dipendenti Statali e Pubblici

Community

Categorie

 

Archivi al giorno agosto 20th, 2014

mer, ago 20, 2014  Marco Brezza
Retribuzione accessoria scuola: un diritto degli insegnanti
5 (100%) 3 Vota Questo Articolo

Tempo di chiusura dell’anno scolastico, tempo di vacanze, ma anche tempo di retribuzione accessoria scuola? Il punto di domanda è d’obbligo su quest’ultimo interrogativo, anche se il suo concretizzarsi dovrebbe essere la chiara conseguenza dell’assunto di apertura. Ovverosia, vale il sillogismo: fine dell’anno scolastico, congrua corresponsione delle retribuzioni accessorie.
Infatti il momento della fine dell’anno scolastico è anche quello in cui si giunge alla convergenza del pagamento delle competenze accessorie al personale impiegato nella scuola pubblica. Ma andiamo ad osservare più da vicino l’argomento della retribuzione accessoria per il personale docente, soffermandoci sugli elementi che circoscrivono le possibililità ed i requisiti per ottenerla.

 

retribuzione accessoria scuola

Fonte: impresalavoro.eu

Retribuzione accessoria scuola: il diritto al compenso attività aggiuntive

 

Va in primo luogo affermato che le attività aggiuntive possiedono la medesima dignità ed importanza di quelle obbligatorie, dal momento che rientrano ordinariamente nel POF o comunque nel piano annuale relativo del Personale ATA. Inoltre le attività aggiuntive vengono assegnate dal preside (dirigente scolastico) mediante una lettera di incarico in cui è indicato anche il relativo compenso. Pertanto la retribuzione accessoria scuola, che costituisce il congruo corrispettivo per l’avvenuto compimento delle pattuite attività aggiuntive da parte del docente, deve essere assegnata una volta che la mansione è stata correttamente condotta a termine.

 

Il rifiuto del dirigente scolastico è illegittimo

 

Non ha pertanto nessuna valenza né efficacia reale il rifiuto manifestato dal dirigente scolastico al docente in relazione alla liquidazione dei compensi relativi alla retribuzione accessoria scuola, con la giustificazione della mancanza dei fondi o della non avvenuta verifica da parte dei revisori dei conti in merito alla situazione dei fondi: infatti, sotto il profilo amministrativo-scolastico, tutte le risorse che giungono alle scuole sono garantite o dal contratto oppure da leggi specifiche e l’amministrazione ha in questo senso l’assoluto dovere di ripartire e suddividere le stesse tra i singoli istituti in base ai criteri definiti nei provvedimenti che hanno disciplinato gli stanziamenti.
Va inoltre detto che l’amministrazione scolastica può certamente tardare ad accreditare i fondi (accade spesso), ma è altrettanto vero che il dirigente ha il dovere deontologico di sollecitare la direzione regionale ad inviare gli stessi per soddisfare le legittime pretese del personale docente, il quale ha diritto a vedersi riconosciuta la retribuzione accessoria scuola.

 

Retribuzione accessoria scuola: termini, scadenze e tutela legale

 

Elemento di eminente rilevanza in materia di retribuzione accessoria per il personale docente è quello inerente al termine entro cui corrispondere il compenso: infatti le retribuzioni di tipo aggiuntivo devono essere corrisposte entro la data che rappresenta la fine dell’anno scolastico. Ma cosa accade nel caso in cui questo termine viene oltrepassato? Non vi sono dubbi a riguardo: il docente ha infatti facoltà (e diritto) di dare avvio ad una procedura giudiziaria al fine di vedersi riconosciute le somme dovute. In tal senso, qualora l’azione giunga a buon esito, sono dovuti nei confronti del docente anche gli interessi legali. Le attività aggiuntive si configurano pertanto a tutti gli effetti come assolutamente degne di retribuzione, avendo la medesima valenza che permea le attività principali che i docenti esercitano nell’ordinario orario scolastico in sede di lezione frontale.

 

 

 

Marco Brezza

 

 

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • LinkedIn
  • RSS
  • Pinterest