Dipendenti statali -il Blog-

Appunti e riflessioni per un dipendente statale

Appunti e riflessioni: La Community dei Dipendenti Statali e Pubblici

Community

Categorie

 

Archivi al giorno agosto 7th, 2015

ven, ago 7, 2015  Valentina
Sussidi Polizia Penitenziaria. Ecco Le Regole Per L’anno 2015
4.8 (95%) 4 Vota Questo Articolo

Fonte: uglpoliziapenitenziaria.it

Fonte: uglpoliziapenitenziaria.it

Dallo scorso 28 luglio fino al 15 settembre rimarrà attivo il form elettronico per l’inserimento delle domande di sussidio per il personale dell’amministrazione penitenziaria.

Il consiglio nazionale dell’ente infatti ha da pochi giorni approvato il bilancio preventivo per l’anno 2015 e ha stanziato la somma di 1 milione e mezzo di euro per l’erogazione dei sussidi, stabilendo anche i criteri per riceverli.

 

La ripartizione della cifra dipenderà dalla tipologia e dal numero delle domande che verranno inviate ed esaminare, quindi accettate dal consiglio dell’amministrazione penitenziaria. A questa regola fanno eccezione le istanze legate ala presenza di figli minori e non o coniugi già riconosciuti come invalidi civili al 100%.

 

 

 

 

Sussidi Polizia Penitenziaria. I Requisiti

 

 

 

 

Coloro che possono fare domanda per accedere ai sussidi devono necessariamente essere appartenenti al corpo di polizia penitenziaria, oppure essere coniugi superstiti od orfani di un appartenente al corpo.

 

La cifra erogata dipenderà poi, oltre che dal numero di domande ricevute, anche all0indicatore ISEE che non dovrà comunque essere superiore ai 30.000€.

 

Se si è già avuto modo di accedere ai sussidi negli anni precedenti, la cifra erogata sarà in rapporto alla differenza tra il sussidio percepito l’anno precedente e la spesa sostenuta, nel caso in cui questa superi il sussidio erogato.

 

 

 

Sussidi Polizia Penitenziaria. Come Presentare La Domanda

 

 

 

 

La domanda di accesso al sussidio deve essere presentata insieme alla copia conforme all’originale del certificato di invalidità civile totale permanente in corso di validità e la copia di ISEE in corso di validità all’atto della presentazione della domanda.

 

Attenzione però: se il certificato di invalidità scade nel corso del 2015, i mesi successivi alla scadenza non verranno liquidati. La stessa cosa vale anche nel caso in cui un figlio minore, nell’arco dell’anno, compia 18 anni.

 

Ogni casistica poi richiederà dei documenti specifici in base alla tipologia di richiedente. Nella circolare, presente in tutte le segreterie, emanata dal Ministero della giustizia, vengono riportati i requisiti necessari suddivisi per tipologia di richiedente.

 

La domanda va presentata entro il 5 settembre prossimo alla propria segreteria, compilando il modulo redatto dall’ente.

 

 

 

 

 

Fonte: uglpoliziapenitenziaria

 

 

 

 

Valentina Stipa

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • LinkedIn
  • RSS
  • Pinterest