Dipendenti statali -il Blog-

Appunti e riflessioni per un dipendente statale

Appunti e riflessioni: La Community dei Dipendenti Statali e Pubblici

Community

Categorie

 

Archivi al giorno marzo 3rd, 2016

gio, mar 3, 2016  Valentina
Scuola. Il bilancio del biennio Giannini
Vota Questo Articolo

Il governo Renzi ha compiuto due anni. Non senza polemiche, dubbi, e molte promesse incompiute. E dire che i presupposti c’erano tutti: tre miliardi l’anno di investimenti, 90 mila docenti assunti, 4 miliardi in cantieri e ristrutturazioni, un nuovo piano digitale e un piano ad hoc per i ricercatori negli atenei. Tutte promesse vane? Non tutte, ma buona parte.

Certamente nessuna realizzata appieno.

 

 

Scuola. I mancati obiettivi

 

 

Fonte: ilsussidiario.net

Fonte: ilsussidiario.net

L’incognita più grande e meno riuscita, neanche a dirlo, è senza dubbio la Buona Scuola, della quale mancano ancora i dettagli del concorso, con oltre tre mesi di ritardo sulla tabella di marcia. Un ritardo che difficilmente permetterà il completamento delle prove in tempo utile per settembre.

 

Non solo ma anche l’obiettivo dello svuotamento delle graduatorie ad esaurimento non è stato centrato per ora. Dunque l’eliminazione dei precari è un miraggio: i docenti esclusi dal piano straordinario, avranno ancora un’ultima chance nel concorso. Dopo di che rimarranno precari fino al 2020 almeno.

 

Il nuovo piano digitale ad oggi è impossibile da giudicare, poiché per ora sono stati più i problemi dei vantaggi. Vogliamo attribuire ciò a un periodo di rodaggio? Può essere. Per ora comunque è impossibile tirare le somme anche provvisorie su questo punto.

 

L’ambito dell’edilizia scolastica, nel disastro globale del ministero, è certamente uno dei punti meglio riusciti del governo Giannini, nonostante la strada per un obiettivo soddisfacente sia ancora molto lunga. All’inizio del progetto il ministro parlò di 4 miliardi investiti in questo ambito per un piano triennale fino al 2017 che coinvolge 1500 cantieri, non tutti ancora aperti.

 

Nel contesto dei ricercatori negli atenei, il ministero ha annunciato l’avvio del piano straordinario di reclutamento di ricercatori, che metterà in palio mille posti tra atenei ed enti di ricerca, con un investimento di circa 115 milioni di euro.

Evidentemente un provvedimento insufficiente, seppure in controtendenza con la politica di tagli portata avanti dal precedente ministero Gelmini.

 

La dimostrazione dell’insufficienza di tale provvedimento in questo ambito è la recente brutta figura sul caso della ricercatrice Roberta D’Alessandro, vincitrice del prestigioso bando europeo Erc, fuggita dall’Italia insieme a tanti altri colleghi, e che non ha esitato a ricordare al ministro come sia bieco farsi onere di un premio vinto da un italiano costretto a fuggire per le politiche sbagliate del proprio governo nel suo ambito di competenza.

 

 

Scuola. Intanto Si Sono Aperte Le Iscrizioni Al Concorso

 

 

Come precisato in apertura, la Buona Scuola aveva creato aspettative ben migliori di queste attuali. Ciò nonostante si aspetta tutti con ansia l’esito di questo concorso, del quale mancano ancora molte informazioni fondamentali.

 

Nel frattempo però dal 29 febbraio si sono aperte le iscrizioni. Ricordiamo che la domanda di partecipazione può avvenire in una sola regione, solo i candidati aventi titolo a partecipare anche alle procedure concorsuali di tipo comune per la scuola dell’infanzia, primaria, per la scuola secondaria di primo e secondo grado, possono presentare istanza di partecipazione in una regione diversa da quella prescelta. Si può concorrere per ciascuna delle procedure del bando, indicando nella domanda quelle per cui intende concorrere.

 

La partecipazione è subordinata al pagamento di una tassa di dieci euro e il termine ultimo di presentazione è 30 giorni, quindi il 30 marzo prossimo. La domanda di partecipazione avviene solo online, tramite IstanzeOnline dove si possono trovare tutte le informazioni per inoltrare la richiesta in modo corretto.

 

 

 

 

Fonte: ilfattoquotidiano / gildains / orizzontescuola

 

 

 

 

Valentina Stipa

 

 

 

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • LinkedIn
  • RSS
  • Pinterest