Dipendenti statali -il Blog-

Appunti e riflessioni per un dipendente statale

Appunti e riflessioni: La Community dei Dipendenti Statali e Pubblici

Community

Categorie

 

Archivi al giorno maggio 26th, 2016

gio, mag 26, 2016  Valentina
Scuola. Ribaltata Sentenza del Tar su concorso 2012
Vota Questo Articolo

Fonte: gildavenezia.it

Fonte: gildavenezia.it

Doccia fredda per migliaia di docenti in ruolo. La sentenza del Tribunale amministrativo che apriva le porte del concorso scuola 2012 anche a coloro che non avevano raggiunto la soglia dei 21/30 nella prova preselettiva, sciogliendo poi ogni riserva fino alla loro immissione in ruolo è stata infatti completamente ribaltata da un’ordinanza del Consiglio di stato.

 

Questa ordinanza sostiene infatti che la soglia dei 21/30 per la prova preselettiva non sia ragionevole e su questa base ha deciso di sospendere in via cautelare la sentenza del Tribunale amministrativo.

In particolare il Consiglio di Stato scrive “prevale l’esigenza di evitare il consolidamento di posizioni che potrebbero essere poi travolte dalla sentenza di merito, anche tenendo conto della pari dignità dell’interesse dei controinteressati”. Il 20 dicembre prossimo, si legge sempre nell’ordinanza, è stata fissata l’udienza pubblica per discutere in merito alla questione.

 

 

Scuola. Cosa Cambia Per I Docenti Coinvolti

 

 

I docenti immessi in ruolo attraverso la sentenza del tribunale amministrativo del Lazio e che hanno svolto uno o due anni di servizio non hanno chiaramente potuto partecipare all’attuale concorso scuola bandito con DDG 105 del 23 febbraio 2016, perché appunto assunti in ruolo dalle graduatorie di merito del concorso 2012, al nuovo concorso a cattedra.

 

Questa è certamente nell’immediato la conseguenza maggiormente invasiva di questo caos giudiziale. Ma non sarà la sola.

 

Cosa accadrà e che ruolo svolgeranno politica e ministero in questa situazione delicatissima ancora non lo sappiamo. Di certo però è evidente che per entrambe le istituzioni sia imprescindibile una presa di posizione che eviti uno scandalo di portata immensa.

 

 

Scuola. Il Flop Del 20 Maggio In Piazza

 

 

Forse dunque è anche per ben altre preoccupazioni che il 20 maggio in piazza, secondo i dati del dipartimento della Funzione pubblica, era presente solo poco più del 9% del personale in servizio nel comparto scuola.

 

Allo sciopero indetto dai sindacati confederati Flc-CGIl, Cisl scuola, Uil scuola e Snals-Confsal, infatti a differenza di quanto accaduto lo scorso 5 maggio, l’adesione non è stata affatto numerosa. Per buona pace del Governo, questo va detto. Non tanto per la vittoria sul campo o per l’illusione che il comparto scuola si sia rassegnato alle riforme in maniera passiva.

 

La ragione della soddisfazione del governo va ricercata nella perdita di potere dei sindacati agli occhi delle istituzioni e quindi anche in termini di contrattazione.

 

 

 

 

Fonte: tecnicadellascuola / orizzontescuola

 

 

 

 

Valentina Stipa

 

 

 

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • LinkedIn
  • RSS
  • Pinterest