Dipendenti statali -il Blog-

Appunti e riflessioni per un dipendente statale

Appunti e riflessioni: La Community dei Dipendenti Statali e Pubblici

Community

Categorie

 

Antiterrorismo: più polizia nelle strade



Antiterrorismo: più polizia nelle strade
5 (100%) 1 Vota Questo Articolo

 

Fonte: lastampa.itÈ una delle novità prevista del decreto antiterrorismo varato dal Governo Renzi. Circa 1800 uomini in divisa in più impegnati nel presidio di siti sensibili  e 200 per la sola Terra Dei Fuochi, a cui vanno aggiunti oltre 500 militari tra esercito e aeronautica in Iraq, grazie ai quali l’Italia si schiera con i paesi europei maggiormente impegnati in termini di risorse umane nella coalizione europea anti Isis.

 

 

Polizia. Nuovo Nucleo Antiterrorismo E Maggiore Libertà Agli 007

 

 

 

 

 
Fonte: lastampa.it

Una delle novità maggiormente incisive previste nel decreto antiterrorismo è quella della creazione di un coordinamento centrale all’interno della procura nazionale antimafia che si occupi solo di antiterrorismo. Non si tratta quindi di un ente nuovo – e d’altronde come potrebbe mai essere che in un periodo di tagli e accorpamenti, nasca un nuovo nucleo?! – ma di un’implementazione del nucleo antimafia già esistente, con lo specifico compito di fornire una fotografia sempre aggiornata sui movimento di questo ambiente.

 

A questa novità si aggiunge quella annunciata con orgoglio dal Ministro Alfano: “abbiamo previsto norme che riguardano la possibilità per il personale dei servizi di poter deporre nei processi mantenendo segreta la reale identità personale. E sarà loro consentito, con autorizzazione dell’autorità giudiziaria, di effettuare fino a gennaio 2016 colloqui con soggetti detenuti o internati”.

 

Un passo avanti importantissimo per le stesse forze speciali di polizia che avranno maggiore libertà di gestione professionale, seppure legata sempre all’autorità giudiziaria.

Un passo avanti anche per il governo che proprio su questo nodo si era incagliato in passato, facendo slittare l’approvazione del pacchetto sicurezza.

 

 

 

 

Polizia Chiede Formazione Per Gli Agenti

 

 

 

 

A fronte di tutte queste implementazioni e di tutti questi importanti investimenti che il governo ha lecitamente approvato nell’ottica della lotta al terrorismo, anche uno dei maggiori sindacati di categoria della polizia di stato, il Sap, avanza le sue richieste senza uscire fuori tema rispetto alla lotta all’Isis.

 

Chiede infatti, attraverso il rappresentante Sap Gianni Tonelli, “con la massima urgenza un corso antiterrorismo per le forze di polizia che fanno controllo del territorio”. Si tratterebbe secondo le stime dello stesso sindacato di circa 17 milioni di euro in tre anni. Una cifra importante, almeno quanto lo scopo per cui sarebbe impiegata.

Chissà che il governo non dia fondo alle ultime risorse e non decida di seguire il consiglio del sindacato. Per una volta.

 

 

 

 

Fonte: infodifesa / repubblica / stampa / ilsole24ore

 

 

 

 

 

Valentina Stipa

 

 

Pinterest

Leave a Reply