Dipendenti statali -il Blog-

Appunti e riflessioni per un dipendente statale

Appunti e riflessioni: La Community dei Dipendenti Statali e Pubblici

Community

Categorie

 

Colloqui Online con Genitori: Skype Arriva a Scuola



Colloqui Online con Genitori: Skype Arriva a Scuola
Vota Questo Articolo

Articolo di Maestra Elisa

 

Aiuto, sinceramente aiuto.

Ho parlato con alcuni dei miei colleghi ma non riesco ancora a capire se noi insegnanti siamo d’accordo oppure no con il fatto di applicare, del tutto e per tutto, le nuove tecnologie alla scuola. Parlo di fare i colloqui con i genitori tramite Skype.

 

 

Comodo?? Forse si. Ma non pensate che sia un po’ pericoloso?

 

Ho sempre pensato che il lato umano nella scuola è importante sia con i bambini sia con i genitori.  La mia esperienza mi ha dimostrato che i genitori, causa lavoro e altri impegni, sono sempre meno implicati nell’istruzione dei loro figli e questo non va bene.  Quando ero piccola, mia mamma almeno una volta al mese parlava con il mio maestro per essere aggiornata su come procedeva la mia istruzione e la mia condotta a scuola. Ora non è così, ditemi se mi sbaglio, ma questo interesse non c’è.

Il fatto di realizzare i colloqui tramite Skype mi fa pensare a due risultati diversi:

-          O il fatto di poter realizzare i colloqui da casa aumenta il coinvolgimento dei genitori

-          O li perdiamo del tutto

Non ho le idee molto chiare riguardo cosa succederà?

 

Incontri 2.0 con i genitori

 

 

I primi incontri tra insegnanti e genitori tramite internet si sono già concretizzati in una scuola milanese, ilel liceo linguistico Manzoni, dove le aule sono pronte per accogliere il progetto “Genitori in video”.

L’obiettivo principale di questo progetto è quello di rendere la vita più semplice ai genitori che, senza dover andare a scuola o conoscere gli orari di ricevimento dei docenti, potranno comunque conoscere l’andamento dei loro figli a scuola ma, è tutto positivo in questo progetto?

Non lo so, ditemi voi.

 

Maestra Elisa

 

Pinterest

3 Commenti a “Colloqui Online con Genitori: Skype Arriva a Scuola”

  1. Mario Lorenzo Says:

    Non è il caso di rifiutare a priori quanto ci viene dalla tecnologia. Non è però il caso di abbracciare comunque quanto ci viene da essa.
    Se devo prendere un appuntamento con il medico, con il meccanico ecc. vado personalmente o lo faccio per telefono o per mail? la risposta è scontata.
    quando dovrò farmi visitare o far vedere la mia auto ci vado di persona o lo faccio via mail o via telefono?
    Quanto è importante la comunicazione in presenza? quante cose si possono chiarire mostrando un compito del figlio e spiegandone gli errori? quante volte si sono create delle incomprensioni utilizzando i libretti scolastici? incomprensioni che poi si sono risolte quando c’è stato l’incontro tra il genitore e l’insegnante? quante volte un colloquio a tre (insegnate, genitore e figlio) ha chiarito o fatto emergere “difetti” di comunicazione tra discente e genitore?
    Tutto questo è possibile attraverso skype?
    Quale messaggio viene trasmesso alle nuove generazioni se non si trova/perde tempo neanche per andare a parlare con chi si occupa del futuro dei propri figli?
    La scuola può essere equiparata allo sportello bancario online?

  2. Martina Liverani Says:

    Sono d’accordo con l’articolo sul fatto che l’interessamento dei genitori è sempre più ridotto. Per questo motivo preferisco aspettare prima di opinare. Se la possibilità di fare i colloqui su skype servirà per migliorare il rapporto scuola-genitori, allora ok…..

  3. Camporesi Danilo Says:

    Sono assolutamente d’accordo con il commento precedente. A mio parere, prendere un permesso al lavoro per parlare con gli insegnanti del proprio figlio non è solo altamente giustificato, ma anche necessario. Si tratta di questioni importanti che una chat non può risolvere. Bisogna davvero sentire le spiegazioni del proprio maestro e vedere gli esempio. La tecnologia va bene, magari per prendere un appuntamento, ma dopo è necessario un incontro per capire esattamente l’andamento del proprio figlio. Parliamo dell’istruzione e il futuro dei nostri ragazzi. Un elevato interessamento dei genitori ha delle conseguenze importanti, secondo me, nella motivazione dei propri insegnanti.

Leave a Reply