Dipendenti statali -il Blog-

Appunti e riflessioni per un dipendente statale

Appunti e riflessioni: il blog di esternazioni liberatorie

Accessibilità per i visitatori: sola lettura, ma potrete presto chiedere la registrazione ed esprimere i vostri pareri.

Categorie

 

Archivi per la categoria 'Concorso Pubblico'

mar, mar 12, 2013  Roberta Buscherini
Concorsi Pubblici: Guida definitiva
4 (80%) 5 Vota Questo Articolo

Concorsi pubblici sono selezioni di personale che vengono indette per ricoprire ruoli statali nelle varie categorie, ad esempio, polizia municipale, carabinieri, dipendenti comunali….

I concorsi pubblici vengono annunciati tramite bandi di concorsi pubblicati tanto dalla gazzetta ufficiale come dalle proprie amministrazioni interessate, oppure sui quotidiani locali. In ogni singolo bando di concorsi pubblici sono presenti i requisiti di partecipazione e la modalità per la presentazione di domande.

Pertanto, prima di partecipare ai concorsi pubblici è necessario controllare i bandi di concorso per verificare che siano rispettati tutti i requisiti. Inoltre, bisogna controllare che le caratteristiche della figura ricercata siano coerenti con il proprio profilo professionale.

 

Tipologie di concorsi pubblici

 

Tra le diverse tipologie di concorsi pubblici bisogna segnalare:

Concorsi Pubblici per Esami

In questa modalità di concorso per dipendenti pubblici i posti vengono assegnati ai candidati con le votazioni migliori nella prova scritta e orale.

Concorsi Pubblici per Titoli

Questa modalità di concorso non è molto comune e consiste nell’assegnazione dei posti disponibili in base ai “titoli” posseduti, ovvero titoli di studio, anzianità lavorativa, pubblicazioni, ecc…

Concorsi Pubblici per Titoli ed Esami

In questo caso i candidati ricevono un punteggio dato dalla combinazione delle votazioni tra gli esami e i titoli posseduti

Concorsi Pubblici sotto forma di corsi-concorsi

Questa modalità di concorsi pubblici viene gestita da un ente di formazione e i candidati devono realizzare una prova di selezione per poter frequentare il corso e ottenere l’abilitazione ad una determinata posizione lavorativa.

 

Domanda di partecipazione ai concorsi pubblici

 

concorsi pubbliciLa domanda di partecipazione ai concorsi pubblici deve essere presentata entro la data di scadenza presente nel bando di concorso e secondo lo schema in allegato riportando tutte le informazioni che, secondo la legge, i candidati devono fornire. Se non c’è un modello specifico, la domanda per i concorsi pubblici può essere presentata su carta semplice e indirizzata all’ente banditore.

Dati obbligatori presenti nella domanda di concorsi pubblici

-          Nome e cognome

-          Data e luogo di nascita

-          Codice fiscale

-          Residenza

-          Cittadinanza italiana

-          Titolo di studio

-          Idoneità fisica all’impiego

Inoltre, i candidati devono dichiarare di non essere mai stati condannati per delitti penali né aver in corso procedimenti penali.

La domanda deve essere inviata tramite lettera raccomandata con ricevuta di ritorno oppure personalmente presso la sede dell’amministrazione pubblica che pubblica il concorso.

 

Svolgimento dei concorsi pubblici

Le particolarità dello svolgimento di ogni concorso è presente nel bando in questione, ma in generale, i candidati che hanno fatto la domanda di partecipazione, devono presentarsi il giorno della prova scritta con i propri documenti d’identità.

Ovviamente, non è possibile parlare né comunicare tra i candidati durante lo svolgimento delle prove. Gli esami scritti devono essere presentati su carta con il timbro d’ufficio e la firma di un membro della commissione esaminatrice.

 

Fonti: Concorsipubblici.com / Ingrage.it

 

Roberta Buscherini

 

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • LinkedIn
  • RSS
  • Pinterest
mer, set 12, 2012  Roberta Buscherini
Vota Questo Articolo

Concorso pubblico per dipendenti pubblici: Il Consiglio Nazionale dell’Economia e del Lavoro ha una disponibilità di 6 posti di amministrativo con un contratto di lavoro a tempo indeterminato. L’appuntamento è stato pubblico nella Gazzetta Ufficiale n. 58 del 27/07/2012 e la scadenza per la presentazione di domande di partecipazione è fissata per il giorno 20 novembre.

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • LinkedIn
  • RSS
  • Pinterest
gio, set 6, 2012  Roberta Buscherini
Vota Questo Articolo

“Ventunomila nuovi docenti entrano in classe fra tredici giorni, presi dalle graduatorie storiche. Altri ventiquattromila saranno insediati a settembre 2013, metà dalle graduatorie, metà dal nuovo concorso che stiamo organizzando. Altri diecimila insegnanti in primavera: metà assunti dalle graduatorie, metà con un bando ”. È quanto promesso dal ministro Profumo, intervistato da repubblica circa il concorso che ritorna in auge dopo molti anni.

 
In merito a questo concorso però restano ancora molti dubbi, non solo sull’utilità o la correttezza, ma anche e soprattutto sulle modalità di svolgimento.
Cerchiamo allora di capire nel dettaglio in cosa consisterà questo tanto agoniato concorso; la prima prova scritta, prevista per il prossimo gennaio, avverrà attraverso domande a risposta aperta principalmente sulle lingue straniere e sull’informatica, nell’ottica di ritornare al passo con i colleghi europei.
Dopo tutte le polemiche legate agli ultimi test effettuati con domande errate e risposte impossibili, i primi scettici, già dalla prima prova scritta, avranno di che criticare; ma il ministro Profumo rassicura: “il concorso sarà serio e il Paese ritornerà alla normalità. Con il fine principale di reclutare i docenti che dovranno insegnare nelle nostre scuole nei prossimi 20/30 anni ”.

 
Dopo la prova scritta si terrà la prova preselettiva di ammissione all’esame orale che verrà eseguita in via telematica; questa modalità è stata scelta per far fronte all’elevato numero dei partecipanti che si ipotizza parteciperanno al concorso – secondo il ministero potrebbero essere 300 mila i candidati. Rimane ancora tutto da definire.

 
Chi si guadagnerà l’accesso alla prova orale, avrà tre giorni di tempo per preparare l’argomento su cui si svolgerà l’esame; lo stesso sarà una lezione simulata di circa 30 minuti a cui seguiranno 30 minuti di colloquio con la commissione. Quest’ultima parte avrebbe lo scopo di testare coloro che effettivamente sono in grado di trasmettere nel modo corretto nozioni e che posseggono una preparazione e un’attitudine adatta allo scopo.

 
All’ottimismo del governo però non corrisponde affatto quello dei sindacati che si sono schierati sul piede di guerra contro un concorso già considerato iniquo come afferma il segretario generale Flc-Cgil Mimmo Pantaleo: “svela qual è il vero obiettivo dei concorsi. Cancellare le graduatorie e con esse i precari che da anni garantiscono il funzionamento delle scuole ”. Rincara la dose il collega di Cisl Scuola Francesco Scrima: “le attese e i diritti di chi è in graduatoria ad esaurimento vanno rispettate, e bisogna smetterla di indicare le assunzioni dalle graduatorie come la causa di una presunta scarsa qualità del nostro corpo docente ”.

 

Fonti: Il Messaggero // Ibidem // La Repubblica

 

 

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • LinkedIn
  • RSS
  • Pinterest
mar, ago 28, 2012  Roberta Buscherini
Vota Questo Articolo

Il 3 settembre scade il concorso per l’assunzione, da parte dell’Agenzia Nazionale per lo Sviluppo dell’Autonomia Scolastica presso l’Istituto nazionale di documentazione, innovazione e ricerca educativa (Indire), di 52 docenti a tempo indeterminano nelle qualifiche di:
- Ricercatore (terzo livello professionale)
- Tecnologo (Terzo livello professionale)
- Dirigente Amministrativo di II fascia

 

 

Posti a concorso

 

RICERCATORI
- N. 9 unità di personale per l’Area Ricerca e Sviluppo per la Comunicazione, Documentazione, Nuovi linguaggi (IIIRIC-COM/DOC-INDIRE/2012)
- N. 18 unità di personale per l’Area Didattica, Formazione e Miglioramento (IIIRIC-DID/FOR-INDIRE/2012)

 

TECNOLOGICI
- N.8 unità di personale (terzo livello professionale)

 

DIRIGENTi AMMINISTRATIVO
In questo caso il concorso pubblico prevede il reclutamento a tempo indeterminato di due Dirigenti amministrativi di seconda fascia per i Servizi Finanziari contabilità, bilancio e per gli Affari Generali e giuridico-amministrativi
- N. 1 unità di personale per i Servizi Finanziari contabilità, bilancio (DIRAMM-FIN-INDIRE/2012)
- N. 1 unità di personale per gli Affari Generali e giuridico-amministrativi (DIRAMM-GEN-INDIRE/2012)

 

 

Come partecipare?

Le domande di partecipazione nel concorso devono essere presentate entro il 3 settembre, via Internet, compilando l’apposito modulo elettronico disponibile sul sistema step-one del Progetto Ripam.
Informazione ufficiale pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 60 del 3-8-2012
Per ulteriori informazioni è disponibile l’indirizzo mail iscrizioni.ripam@formezitalia.it e il recapito telefonico 06/82888788 (dal lunedì al venerdì dalle ore 10,00 alle ore 16,00).

 

 

TABELLA RIASSUNTIVA

Tipo concorso
Contratto tempo indeterminato
Ente enti pubblici statali   agenzia   nazionale per lo sviluppo dell’autonomia scolastica
Fonte della Gazzetta Ufficiale gazzetta n. 60 del 03/08/2012
Posti disponibili 52
Occupazione ricercatoretecnologo e dirigente
Provincia
Regione
Tutte le provincieTutta Italia
Titolo di studio richiesto economia formative e sociali giurisprudenza scienze politiche
Scadenza bando 03/09/2012
Anteprima Bando
AGENZIA NAZIONALE PER LO SVILUPPO   DELL’AUTONOMIA SCOLASTICA CONCORSO (scad. 3 settembre 2012) Indizione di n. 4   procedure concorsuali finalizzate all’assunzione di complessive 52 unita’   lavorative a tempo indeterminato delle qualifiche di Ricercatore – Terzo   livello professionale, Tecnologo – Terzo livello professionale e Dirigente   amministrativo di II fascia, presso l’Istituto nazionale di documentazione,   innovazione e ricerca educativa. (Indire).

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • LinkedIn
  • RSS
  • Pinterest
mar, ago 28, 2012  Roberta Buscherini
Vota Questo Articolo

Mobilità Volontaria Dirigenti Medici

 

La GU n. 60 del 3-8-2012 pubblica avvisi pubblici, per titoli e colloquio, di mobilità volontaria di dirigenti medici appartenenti agli enti dei comparti di contrattazione di cui al C.C.N.Q. del 2 giugno 1998.

 

Posti a Concorso

 

Si tratta di un totale di 9 posti a concorso suddivisi in:
- un posto di dirigente medico di neonatologia;
- due posti di dirigente medico di neuropsichiatria infantile;
- un posto di dirigente medico di chirurgia vascolare;
- un posto di dirigente medico di medicina nucleare;
- un posto di dirigente medico di otorinolaringoiatria;
- un posto di dirigente medico di microbiologia e virologia;
- un posto di dirigente medico di cardiochirurgia da assegnare all’Ospedale pediatrico «Giovanni XXIII»;
- un posto di dirigente medico di anestesia e rianimazione da assegnare all’Ospedale pediatrico Giovanni XXIII».

 

Come partecipare?

 

Le domande devono essere presentate entro il 3 settembre.
Il testo integrale del bando di concorso, con requisiti e modalità di partecipazione, si trova nel Bollettino Ufficiale Regione Puglia n. 102 del 12 luglio 2012.
Inoltre, è possibile chiedere ulteriori informazioni ai responsabili dei concorsi dell’Azienda Ospedaliero Universitaria Consorziale Policlinico di Bari al telefono: 080/5593389-5592507

 

 

TABELLA RIASSUNTIVA

Tipo avviso di mobilità
Contratto tempo indeterminato
Ente unità sanitarie   locali ed altri istituti sanitari azienda   ospedaliero universitaria consorziale policlinico di bari
Fonte della Gazzetta Ufficiale gazzetta n. 60 del 03/08/2012
Posti diponibili 9
Occupazione medico
Provincia
Regione
Bari Puglia
Titolo di studio richiesto medicina e chirurgia
Scadenza bando 03/09/2012
Anteprima Bando
AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA   CONSORZIALE POLICLINICO DI BARI CONCORSO (scad. 3 settembre 2012) Avvisi   pubblici, per titoli e colloquio, di mobilita’ volontaria regionale e   interregionale di dirigenti medici appartenenti ad Aziende sanitarie e a   tutti gli Enti dei Comparti di contrattazione di cui al C.C.N.Q. del 2 giugno   1998, per la copertura dei complessivi 9 posti.

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • LinkedIn
  • RSS
  • Pinterest