Dipendenti statali -il Blog-

Appunti e riflessioni per un dipendente statale

Appunti e riflessioni: La Community dei Dipendenti Statali e Pubblici

Community

Categorie

 

Di Paola scrive ai Militari per Giustificare i Tagli



Di Paola scrive ai Militari per Giustificare i Tagli
Vota Questo Articolo

Ministro Di Paola

Il ministro di difesa, Giampaolo Di Paola, ha inviato una lettera al personale militare e civile sui tagli previsti nel compartimento delle forze armate. Nel documento ha chiesto comprensione e ha ribadito la necessità di realizzare sacrifici “anche notevoli” da parte di “tutti gli italiani, in divisa e non”. In questo modo, il ministro ha segnalato che “pretendere che tutto resti come è stato fino ad oggi non è giusto e non è possibile”.

 

Efficienza Operativa

 

Il ministro ha dichiarato la propria sensibilità alle esigenze specifiche del personale militare ma assicura che, nel trovare percorsi e soluzioni per risparmiare, non può dimenticare che il fine ultimo delle Forze Armate è “l’efficienza operativa nel quadro delle risorse disponibili” ed è proprio questo – afferma- l’obiettivo della revisione dello strumento militare che pretende avviare il Governo.
Il ministro assicura voler trovare un equilibrio tra personale, operatività e investimento. Altrimenti viene penalizzata l’operatività e questo “è fuori di ogni logica”. Di Paola considera che salvaguardare l’operatività dello Strumento Militare “dovrebbe rappresentare la spinta motivazionale per chiunque indossi l’uniforme”.

 

Pensioni e Tagli di Personale: Il Ministro Risponde

 

Riguardo le recenti proteste del personale civile e militare delle Forze Armate riguardo i tagli di personale e l’innalzamento dell’età pensionistica, Di Paola assicura essere consapevole delle preoccupazioni del personale e segnala che “stiamo ancora lavorando”. In ogni caso, ha allegato un documento alla lettere per spiegare e fornire ulteriori informazioni riguardo le modifiche che sono studiate in questo momento per la revisione dello Strumento.

 

Tagli al Personale Militare e Civile

 

Per il personale non dirigenziale, i provvedimenti approvati prevedono:
-    170.000 dipendenti in meno: nello specifico si tratta di 100.211 dipendenti in meno per l’Esercito; 30.421 per la Marina e 39.368 per l’Aeronautica Militare.
-    20 % in meno dei generali
-    10 % in meno dei colonnelli
Le eccedenze di personale potrebbero essere trattate:
-    Tramite riduzione dei reclutamenti
-    Pensionamenti anticipati
-    Transito in altre amministrazioni
Per quanto riguarda il personale civile è prevista la riduzione degli uffici dirigenziali generali e non e dell’organico dei dirigenti di I e II fascia, in misura non inferiore al 20 %, non chè delle dotazioni organiche del personale civile non dirigenziale, in misura non inferiore al 10 % della spesa complessiva del relativo organico.

 

Fonti: Forzearmate.org

 

 

 

Pinterest

Leave a Reply