Dipendenti statali -il Blog-

Appunti e riflessioni per un dipendente statale

Appunti e riflessioni: La Community dei Dipendenti Statali e Pubblici

Community

Categorie

 

Dipendenti Pubblici Fannulloni: Italiani, i più pigri del mondo?



Dipendenti Pubblici Fannulloni: Italiani, i più pigri del mondo?
5 (100%) 7 Vota Questo Articolo

Dipendenti pubblici fannulloni: Le inchieste che fanno vergognare l’Italia;;;

;

;;

iomiimpegno.it

iomiimpegno.it

Tanti i casi che vedono dipendenti pubblici fannulloni nel nostro Paese. Le diverse inchieste di trasmissioni come Striscia la Notizia o Le Iene hanno più volte denunciato questo fenomeno di cui, certo, non dovremmo andar fieri. Episodi così eclatanti da non sfuggire ai media stranieri che in alcuni casi ne hanno riportato la notizia. È il caso del quotidiano tedesco Bild che, in un articolo intitolato “Gli statali più pigri del mondo” ha raccontato le faticose giornate lavorative di alcuni impiegati statali di Bari che timbravano il cartellino per poi concedersi chiacchierate al bar, piacevoli passeggiate o una siesta  presso le propria abitazione.

;

Gli episodi raccontati da Striscia la Notizia prima, e dal quotidiano tedesco poi, sono solo la punta di un iceberg che dovrebbe far comprendere come, quello dei  dipendenti pubblici fannulloni, rappresenti un grosso problema che va a sommarsi a tutte quelle innefficienze ed irregolarità che stanno affossando l’Italia.

;

Ovviamente, non tutti i dipendenti pubblici sono fannulloni e ci sono tantissimi lavoratori che compiono responsabilmente la propria attività divenendo le prime vittime  di questo sistema, in quanto ingiustamente additati come appartenenti di una categoria di pigroni. Tuttavia, non si possono non denunciare i diversi casi di inefficienza che vedono protagonisti i dipendenti pubblici fannulloni e, soprattutto, non si possono non prendere dei provvedimenti.

;

Dipendenti pubblici fannulloni: Il “Decreto del fare”

;

Il cosiddetto “Decreto del fare”, formalizzato poi nella Legge n. 98/2013, sembra muoversi in questa direzione. La norma prevede, infatti, una sanzione pecuniaria per l’impiegato che non rispetta i tempi per la risoluzione della pratica assegnatagli e il diritto a un indennizzo per il cittadino danneggiato dalla lentezza burocratica.

;

Questo provvedimento permetterà di accelerare i tempi amministrativi e, soprattutto, di risparmiare sulla spesa pubblica dato che è stato provato che, spesso, i dipendenti pubblici rallentano volutamente la risoluzione delle pratiche, per poi poter svolgere lavoro straordinario guadagnando, così, di più. Oltre che alla pigrizia dei dipendenti pubblici allora, si dovrebbe parlare anche di dipendenti pubblici disonesti.

;

Dipendenti pubblici fannulloni? No alla gogna mediatica

;

Come già anticipato però, non bisogna generalizzare, ma è doveroso considerare tutti quei dipendenti pubblici che svolgono il proprio lavoro lealmente e responsabilmente. Inoltre, i dipendenti pubblici italiani sono al 27°posto in Europa  per quanto riguarda  il totale di giorni di ferie/festività pubbliche di cui è possibile usufruire e agli ultimi posti per quanto riguarda l’ammontare degli stipendi! Di fatto, un impiegato pubblico, in media, guadagna circa 1.000/1.200 euro netti al mese e, a differenza dei politici, paga di tasca sua i mezzi pubblici e privati per andare al  lavoro: una spesa che, spesso, può incidere pesantemente sugli stipendi. Meglio, allora, non limitarsi a mettere alla gogna mediatica chiunque, considerando tutti i dipendenti pubblici fannulloni. Bisognerebbe, invece, sanzionare chi non svolge correttamente il proprio lavoro, dall’impiegato pubblico pigro al parlamentare che continua a godere di una serie di privilegi che, oltre ad essere ingiusti a priori, nell’Italia “in crisi” sono decisamente anacronistici.

;

Roberta Buscherini

 

Pinterest

Leave a Reply