Dipendenti statali -il Blog-

Appunti e riflessioni per un dipendente statale

Appunti e riflessioni: La Community dei Dipendenti Statali e Pubblici

Community

Categorie

 

TFS Dipendenti Pubblici: Il Governo fa Retromarcia



TFS Dipendenti Pubblici: Il Governo fa Retromarcia
4 (80%) 2 Vota Questo Articolo

TFS Dipendenti Pubblici

Il decreto legge num. 185 del 29 ottobre 2012 dal titolo “Disposizioni urgenti in materia di trattamento di fine servizio dei dipendenti pubblici”, pubblicato sul numero 254 della Gazzetta Ufficiale del 30 ottobre, dà attuazione alla sentenza della Corte Costituzionale num. 223, la quale stabilisce che “I trattamenti di fine servizio (…) liquidati in base alla predetta disposizione prima della data di entrata in vigore del presente decreto sono riliquidati d’ufficio entro un anno secondo la disciplina vigente prima dell’entrata in vigore dell’articolo 12, comma 10, e, in ogni caso, non si provvede al recupero a carico del dipendente delle eventuali somme già erogate in eccedenza ”.

 

 TFS Dipendenti Pubblici VS Dipendenti Privati

 

TFS dipendenti pubbliciPer capire bene l’importanza di questa sentenza della Corte costituzionale, riguardo il TFS dipendenti pubblici, facciamo una piccola premessa confrontando sul tema la posizione dei dipendenti pubblici e di quelli privati: con il trattamento di fine rapporto nel settore privato il prelievo è completamente a carico del datore di lavoro e ammonta al 6.91% della retribuzione utile. Nel settore pubblico invece il versamento contributivo è del 9,6% sull’80% della retribuzione lorda, di cui il 7.10% a carico del datore di lavoro, mentre il restante 2.5% a carico del dipendente .
Dunque la rivalsa del 2,5% sul TFR dei dipendenti pubblici stabilita dall’allora Ministro Tremonti sotto governo Berlusconi con il Decreto 78 del 2010, è stata giudicata incostituzionale; contemporaneamente però è stato ripristinato il Trattamento di Fine servizio (TFS dipendenti pubblici).
In termini monetari, i costi che lo stato dovrà sostenere per questa operazione di TFS dipendenti pubblici ammontano a 21 milioni di euro da 2012 al 2015. Questa restituzione peserà soprattutto sulle spalle dei piccoli comuni che rischiano il collasso; dal presidente dell’Anci Graziano Delrio arriva infatti a gran voce la richiesta di  modalità applicative della sentenza che non creino squilibri nei già precari conti delle amministrazioni locali.
In effetti lo spirito con cui la corte costituzionale si è espressa, riguardo il TFS dipendenti pubblici, si muove nella direzione di ridurre i costi statali, ritenendo il trattamento di fine servizio meno oneroso di quello di fine rapporto per le tasche statali. E le critiche più aspre a questa sentenza arrivano proprio in questa direzione, come espresso chiaramente dai sindacati di categoria: “la marcia indietro del Governo contiene in sè la misura dell’incapacità di questo esecutivo di dare risposte corrette alle eccezioni sollevate dai Tribunali e confermate dalla suprema Corte in tema di giustizia ed equità”. Si è confermata ancora una volta la predisposizione del Governo dei tecnici ad assumere decisioni non in base al principio di legalità ma sulla base di mere considerazioni ragionieristiche .
Per i dipendenti statali questa vittoria vale più di un rinnovo contrattuale in quanto, tornando al regime pre-trattenuta, la retribuzione mensile aumenterà fin dal prossimo mese di 300€ circa annue per un impiegato medio, che passano i 1000 nel caso dei dirigenti.
Questa sentenza annulla di diritto anche tutti i procedimenti processuali attivati dai dipendenti per ottenere il rimborso del contributo previdenziale, fatta eccezione per quelli le cui sentenze sono già passare in giudicato. Coloro che non abbiamo aderito ad alcun ricorso avranno comunque diritto d’ufficio alla restituzione degli arretrati senza dover intraprendere alcuna azione giudiziaria.

 

Fonti: Il Sole 24 ore / La Stampa / Uilpa.it

 

Roberta Buscherini

 

Pinterest

Un Commento a “TFS Dipendenti Pubblici: Il Governo fa Retromarcia”

  1. Maura Says:

    Io continuo a non capire niente. Questo governo vede soltanto il suo interesse quando fa qualche mossa, ora il tfs cosa significa per noi? Perdiamo lo stesso, giusto?

Leave a Reply