Dipendenti statali -il Blog-

Appunti e riflessioni per un dipendente statale

Appunti e riflessioni: La Community dei Dipendenti Statali e Pubblici

Community

Categorie

 

Docenti inidonei: il governo vuole fare cassa?



Docenti inidonei: il governo vuole fare cassa?
Vota Questo Articolo

Al Miur si sono discussi, in questi giorni,  i criteri per l´assegnazione della sede al personale docente inidoneo che nei mesi scorsi ha fatto richiesta di transitare nei ruoli del personale amministrativo e tecnico ai sensi del comma 12 dell´art.19 della legge 111/2011 e del DM 12.9.2011, n.79.

Argomento di particolare rilevanza sono i criteri per l´inquadramento giuridico ed economico di questa classe di docenti e per l´assegnazione della sede definitiva attraverso la procedura di mobilità.

 

Di fatto si è stabilito che:
-    al personale che transita nei ruoli ATA viene mantenuto il livello stipendiale mediante assegno riassorbibile che non aumenta fino all’equiparazione con il personale ATA e, per la parte dell’assegno, non è pensionabile;
-    nel ruolo di personale ATA si sarà considerati sani, ovvero idonei alla funzione;
-     fino a quando non vi è il decreto per il nuovo inquadramento si resta docenti fuori ruolo;
-    il passaggio al ruolo ATA non prevede la scelta della sede;
-     l’assegnazione di sede definitiva è attribuita solo a decorrere dall’anno scolastico 2012/2013;
-    il passaggio al ruolo ATA è irreversibile, in quanto è previsto per legge che il docente inquadrato nei profili ATA possa optare per la mobilità intercompartimentale;
-     il passaggio ad altra amministrazione è obbligatorio.

 

 

Per quanto riguarda  l’assegnazione provvisoria della sede, essa è stata disciplinata, come lo sarà la scelta della sede definitiva, secondo la normativa vigente per tutto il personale della scuola.
Il trasferimento nel nuovo ruolo si intende definitivamente effettuato solamente con la sottoscrizione del nuovo contratto individuale di lavoro perciò i docenti sono liberi, entro tale data, di rifiutare la sede assegnatali avendo la domanda carattere volontario.

Ancora una volta sembra evidente, data la fretta, la volontà di utilizzare la scuola per fare cassa lasciando in disparte quelle che sono le sue vere esigenze.

Pinterest

Un Commento a “Docenti inidonei: il governo vuole fare cassa?”

  1. Dipendenti statali -il Blog- » Blog Archive » SCUOLA E SOCIAL NETWORK, DUE REALTà INCOMPATIBILI? Says:

    [...] – docenti inidonei [...]

Leave a Reply