Dipendenti statali -il Blog-

Appunti e riflessioni per un dipendente statale

Appunti e riflessioni: La Community dei Dipendenti Statali e Pubblici

Community

Categorie

 

Due medici e un anestesista indagati per un delitto di lesioni colpose



Due medici e un anestesista indagati per un delitto di lesioni colpose
Vota Questo Articolo

 

Una bambina di 11 anni ha perso l’uso delle gambe dopo un intervento realizzato nel 2010 presso l’ospedale Città Studi di Milano. Il pubblico ministero accusa il medico che operò la bimba, così come il secondo operatore e l’anestesista, di un delitto di lesioni colpose.
La bambina soffriva da scoliosi idiopatica evolutiva dorsale destra e venne sottoposta ad un intervento chirurgico per la correzione della colonna vertebrale. Secondo i magistrati i medici “ cagionavano gravissime lesioni personali consistite nella definitiva perdita della capacità deambulatoria» per non svolgere “gli opportuni esami clinici preparatori che potessero approfondire il quadro clinico precedente all’intervento chirurgico”.
Secondo l’accusa l’intervento, si rivelava essere troppo invasivo in relazione alla metodica prescelta”, comportando l’insorgenza di una «paraparesi spastica”, determinando “l’irreversibile perdita della capacità di camminare” per la bambina.

Pinterest

Leave a Reply