Dipendenti statali -il Blog-

Appunti e riflessioni per un dipendente statale

Appunti e riflessioni: La Community dei Dipendenti Statali e Pubblici

Community

Categorie

 

Forestali E Carabinieri. Un Matrimonio Forzato



Forestali E Carabinieri. Un Matrimonio Forzato
4.5 (90%) 2 Vota Questo Articolo

 

Fonte: alessandrianews.it

Fonte: alessandrianews.it

Sono convinto che la nascita della nuova struttura CFS-CC agroambientale e forestale nell’Arma consentirà all’Italia non solo di mantenere, ma di rafforzare la propria leadership nella lotta agli eco reati, nella salvaguardia del territorio e delle nostre straordinarie risorse agroalimentari“. Lo dice il Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali Maurizio Martina commentando positivamente l’approvazione al senato della riforma della pubblica amministrazione che definisce la fine del corpo forestale dello stato e la sua fusione con l’Arma dei carabinieri.

Ma sono davvero tutti felici di questo risultato?

 

 

 

Forestali e Carabinieri. Le Voci Contrarie

 

 

Dopo 143 anni di vita il corpo forestale di stato cesserà di esiste, sacrificato sull’altare del riordino della pubblica amministrazione.

 

I forestali come prevedibile non sono affatto contenti e dopo il sit-in dei giorni scorsi davanti al Pantheon a Roma, promettono battaglia contro una legge che li fa sentire merce di scambio, li fa tornare indietro di 60 anni, e si aggrappano all’ultima speranza rimasta. Quella dei decreti attuativi che molto possono fare per fermare questa corsa in discesa libera.

 

Ci aspettavamo una risposta diversa dal voto (…) che ha fatto passare l’articolo 8 che sancisce la fine e la soppressione del Cfs”. A dirlo con evidente amarezza ma poca rassegnazione è Andrea Laganà, segretario nazionale del Sindacato Nazionale Forestale.

 

Mentre è in corso l’Expo di Milano dedicato all’alimentazione, Renzi colpisce al cuore la più importante struttura specializzata preposta alla tutela di questo settore (…) Non ci saranno risparmi economici ma probabilmente aggravi di costi per organizzare questo accorpamento”.

A dirlo non è un dirigente sindacale di categoria ma l’ex ministro delle Politiche agricole e forestali, Gianni Alemanno. 

 

In contrasto che le molte voci contrarie, c’è anche chi fuori dal coro apprezza la riforma e vede questo passaggio come un’opportunità: “la nascente struttura Corpo forestale dello Stato – Arma dei carabinieri altamente specializzata nella sicurezza agroambientale e forestale rappresenti il primo importante modello di una moderna forza di polizia ambientale europea, assolutamente innovativa anche sotto il profilo dell’efficienza dell’efficacia e dell’economicità”.

È Cesare Patrone Capo del Corpo forestale dello Stato.

 

Ogni altra dichiarazione sarebbe fuori luogo.

 

 

 

Fonte: teatronaturale / ilgiornaleditalia / supu

 

 

 

 

Valentina Stipa

 

 

 

 

Pinterest

Leave a Reply