Dipendenti statali -il Blog-

Appunti e riflessioni per un dipendente statale

Appunti e riflessioni: La Community dei Dipendenti Statali e Pubblici

Community

Categorie

 

Gentiloni, Almeno Lei, Si Ricordi Dei Marò



Gentiloni, Almeno Lei, Si Ricordi Dei Marò
4.8 (96%) 5 Vota Questo Articolo

 

Le premesse ci sono tutte. Ma forse c’erano anche le altre volte.

Tutte quelle volte che lo stato italiano si è riempito la bocca con promesse e impegni. Tutte quelle volte che l’India ha avuto la meglio. Tutte quelle volte che hanno infranto le speranze nei nostri Marò.

 

min. gentiloniIl nuovo ministro degli esteri appena insediato, ci ha tenuto subito ha rinnovare l’impegno governativo per chiudere la questione dei due fucilieri e come primo passo li ha chiamati entrambi.

I primi due colloqui da ministro, sono stati con Massimiliano Latorre e Salvatore Girone per rinnovargli la continuità dell’impegno” ha detto lo stesso Paolo Gentiloni.

 

Diciamo che più della continuità andrà garantita la presa in carica di questa vergognosa vicenda che sembra davvero un tunnel senza uscita da oltre venti mesi. Perché il ministro uscente Federica Mogherini non ha certo lasciato il segno in questa storia né per fatti né per dichiarazioni.

 

 

 

 

Marò. Nessuno Deve Scordarsi Di Loro

 

 

 

Dimenticarsi dei nostri uomini in divisa sarebbe come dimenticarsi di due figli. Una cosa abominevole. Eppure c’è chi ci è riuscito senza troppo sforzo.

 

Quel maledetto 15 febbraio del 2012, in piene acque internazionali Massimiliano Latorre e Salvatore Girone erano a bordo della petroliera italiana Enrica Lexie a largo dell’india a svolgere la loro missione anti pirateria. Alla petroliera si avvicinò un peschereccio. Fu ammonito di rimanere lontano. Continuò la sua corsa ignorando gli ammonimenti e come da procedura i militari spararono alcuni colpi di avvertimento. Il peschereccio riprende il largo. Sembra tutto finito. Invece è proprio lì che inizia il calvario.

 

Alle accuse di menefreghismo, il governo italiano ha sempre risposto di stare gestendo la questione su un “basso profilo”, ovvero senza troppa pubblicità. Per evitare intoppi e imbarazzi.

Basso profilo o no, al momento non sembrano esserci soluzioni all’orizzonte, anche se è di pochi giorni fa la notizia pubblicata sul quotidiano indiano Economic Times, secondo il quale, tra le ipotesi al vaglio dei due paesi, per chiudere la vicenda in modo pacifico, ci sarebbe anche un possibile scambio tra i due fucilieri del San Marco e i 18 marinai indiani fermati di recente nel canale di Sicilia a bordo di una nave carica di stupefacenti.

La proposta vorrebbe che gli indiani venissero processati  nel proprio paese, in cambio del rientro in Italia di Girone e La Torre – il quale è provvisoriamente in Italia per motivi di salute – in attesa del verdetto del processo a loro carico.

 

 

Marò. 5 Ministri Per Un Nulla Di Fatto

 

 

 

L’episodio avvenne sotto il dicastero di Giulio Terzi, il quale verrà ricordato per la clamorosa inversione che riportò in India i due fucilieri, in Italia per un permesso premio, nonostante fosse stato annunciato, a nome del governo, che non sarebbero tornati a New Dehli.

maròPerché? Il solo sentore di un crack diplomatico aveva messo in allarme su contratti commerciali e interessi economici. Dunque meglio una brutta figura in patria, ma con le tasche piene.

 

I tre ministri che si sono succeduti dopo Terzi non hanno certo lasciato il segno in questa vicenda: Mario Monti, Emma Bonino e l’ultima Federica Mogherini, al di là di qualche dichiarazione moderata e poco incisiva, non hanno ottenuto alcunché.

 

Le aspettative su Gentiloni quindi sono alte, altissime. Speriamo che non le deluda anche lui

 

 

 

 

 

Fonte: repubblica/ iltempo / ilsole24ore / fanpage

 

 

 

 

Valentina Stipa

 

Pinterest

Leave a Reply