Dipendenti statali -il Blog-

Appunti e riflessioni per un dipendente statale

Appunti e riflessioni: il blog di esternazioni liberatorie

Accessibilità per i visitatori: sola lettura, ma potrete presto chiedere la registrazione ed esprimere i vostri pareri.

Categorie

 

Graduatorie Ad Esaurimento: Tutto Quello Che C’è Da Sapere



Graduatorie Ad Esaurimento: Tutto Quello Che C’è Da Sapere 4.20/5 (84.00%) 5 Vota Questo Articolo

Graduatorie ad esaurimento. In questo articolo è mia intenzione darvi qualche notizia che forse non sapete sulle graduatorie ad esaurimento ex graduatorie permanenti. Non è mia intenzione ripercorrere tutti gli aspetti normativi che hanno determinato la loro istituzione quelli annoiano e tanti di voi li conoscete già. Ma a me piace la praticità per cui passo immediatamente alla trattazione dell’argomento parlandovi dell’utilizzo che di esse viene fatto.

 

Graduatorie ad esaurimento: Le diverse fasce

 

graduatorie ad esaurimentoLe graduatorie ad esaurimento (GAE) inizialmente prevedevano quattro fasce ridotte poi a tre a seguito di una copiosa ed insistente diatriba anche a livello legale. Ma chi aveva diritto ad essere inserito nelle graduatorie ad esaurimento. Nella prima fascia tutti coloro che provenivano dal cosiddetto doppio canale ( vale a dire servizio in aggiunta ai titoli ).

Questa fascia oggi è ormai esaurita presso tutti i CSA.

Nella seconda fascia avevano diritto invece ad essere inseriti coloro che in assenza del doppio requisito potevano vantare uno di essi. Anche questa fascia oggi risulta esaurita presso molti CSA.

La terza fascia.

Oggi tutti i docenti abilitati e con servizio sono inseriti in questa fascia che è molto lunga.

Tutti i vincitori di concorso a seguito di ordinanze di aggiornamento o nuovi inserimenti sulle graduatorie ad esaurimento potevano entrarci a far parte e quindi avere la doppia possibilità per un assunzione a tempo indeterminato oppure a tempo determinato.

La provincia è unica per cui chi vuole essere inserito nelle graduatorie ad esaurimento può optare per una provincia e trasferire eventualmente la propria posizione in quella provincia venendo inserito a pettine e non più in coda come avveniva in precedenza.

L’aggiornamento delle GAE così come i nuovi inserimenti hanno cadenza biennale e a volte anche triennale, mentre le precedenze vanno aggiornate ogni anno.

L’inserimento nelle graduatorie ad esaurimento qualsiasi essa sia la fascia per effetto del cosiddetto allineamento automatico determina l’inserimento del docente nella prima fascia delle graduatorie di circolo o d’istituto con il punteggio relativo..

Le successive due fasce delle graduatorie di circolo o d’istituto sono riservate a quanto non sono inseriti nelle graduatorie ad esaurimento e sulla base delle loro specifiche abilitazioni o servizio.

A far data dall’anno 2012 è stata reintrodotta la quarta fascia per le GAE.

Essa è riservata a quanti sono inseriti nelle graduatorie ad esaurimento con la riserva e quanti in possesso di nuove abilitazioni ( ad esempio vincitori o utilmente collocati nei TFA).

 

Perché inserire le graduatorie ad esaurimento?

Con l’indizione dell’ultimo concorso ancora in itinere mi preme sottolineare l’importanza che riveste l’essere inseriti nelle GAE: Infatti con la nascita delle nuove graduatorie per merito derivanti dal concorso ordinario, tutte le vecchie graduatorie ad esaurimento cesseranno di avere effetto ad eccezione delle GAE.

Una mia valutazione mi sia consentita.

Il governo voleva risolvere il problema del precariato. Mi sa tanto che con la perdita di efficacia delle vecchie graduatorie unita al settanta per cento dei bocciati alla preselezione del concorso…si è liberato di parecchi potenziali docenti.

Meno male che un articolo della costituzione dice che l’Italia è una repubblica fondata sul lavoro.

 

Giancarlo Ranalli

Per scaricare online il tuo cedolino fai click: Stipendi Pa

 

Pinterest

2 Commenti a “Graduatorie Ad Esaurimento: Tutto Quello Che C’è Da Sapere”

  1. Cls Says:

    Spero che l’aggiornamento delle graduatorie 2011 agvenva presto e che sia possibile cambiare provincia, ifatti nel periodo dell’ultimo aggiornamento non erano ancora avvenuti i tagli che poi ci sono stati. La scelta della provincia si basf2sulle assunzioni che fino a quel momento stavano avvenendo senza consapevolezza di cif2 che sarebbe accaduto. Un nuovo cambiamento di provincia permetterebbe a tutti di effettuare una scelta alla luce dei gravi tagli di cui tutti i precari siamo vittime. E’ inutile arroccarsi nelle proprie siatuazioni favorevoli e fregarsene di chi e8 rimasto imprigionato in una provincia pif9 penalizzata adducendo tante motivazioni pseudo-logiche ma che di logico hanno solo un meschino egoismo.

  2. elena Says:

    salve, credo che questo concorso per docenti sia una grnadissima cretinata, non solo pre come si è svolto ma soprattutto perchè le Gae erano forse l’unica cosa che realmente funzionava inmaniera meritocratica. Poi chiedo scusa, io ho duvuto prendere tre lauree per insegnare alla scuola d’infanzia e priamaria, ti fanno studiare, spendere soldi e fatica e poi fanno un concorso al quale possono aprtecipare anche coloro che hanno solo la maturità!!!! Ma com’è possibile!!!chi non è in possesso di laurea abilitante non avrebbe dovuto partecipare, io cosa li ho spesi a fare dieci anni a studiare? le Gae dovrebbero rimanere aperte e considerare i meriti di servizio e di carriera universitaria no tutti quei master a pagamento che sono una st…ata e valgono in punteggio quanto la mia prima laurea di 5 annI!!!Queste sono le ingiustizie ma nessuno si accorge.

Leave a Reply