Dipendenti statali -il Blog-

Appunti e riflessioni per un dipendente statale

Appunti e riflessioni: La Community dei Dipendenti Statali e Pubblici

Community

Categorie

 

La Buona Scuola. Una Corsa Contro ll Tempo



La Buona Scuola. Una Corsa Contro ll Tempo
3.7 (73.33%) 3 Vota Questo Articolo

Fonte: retescuole.net

Fonte: retescuole.net

Nessuna modifica dopo l’approvazione al senato per la riforma Buona Scuola. Era nelle previsioni, quindi nulla di nuovo. Ora manca l’approvazione definitiva ma è solo questione di poche ore.

 

Era stato d’altronde annunciato che l’approvazione di questo decreto, controverso fin dai suoi albori, sarebbe stato più veloce possibile, secondo la filosofia poco democratica del “via il dente, via il dolore”.

 

Di fatto però delle conseguenze ci saranno perché il mondo della scuola è pronto all’opposizione più agguerrita. Dunque spazio allo sciopero davanti a Montecitorio in collaborazione con l’associazione A.d.i.d.a. (Associazione Docenti Invisibili Da Abilitare) e al presidente onorario aggiunto della Suprema Corte di Cassazione, Ferdinando Imposimato, il quale ha presentato una petizione all’onorevole Boldrini per richiedere l’immediata attuazione della sentenza della Corte di giustizia europea.

 

 

 

La Buona Scuola. Cosa Chiede La Petizione

 

 

Il presidente Imposimato non è certo solo in questa battaglia. Molte personalità anche del mondo dello spettacolo, che in qualche modo si collega all’univeso della cultura, dunque della scuola, hanno abbracciato e sostenuto questa iniziativa.

I più noti sono Francesco Guccini, Francesco Baccini, Dario Vergassola, Gianni Vattimo e Umberto Curi.

 

Cosa prevede questa petizione in concreto?

Le richieste mosse dal giudice Imposimato sono estremamente chiare: prima di tutto la regolarizzazione di tutti i docenti precari, senza vincoli di categoria.

In secondo luogo si chiede di seguire la procedura ordinaria per l’esame e la discussione del decreto, come stabilito dal comma 4 dell’articolo 72 della Costituzione Italiana.

 

 

La Buona Scuola. Qualcosa Di Buono Ci Sarà…

 

 

Di fatto va riconosciuto a questo decreto il merito di una tabella di marcia di assunzioni di tutto rispetto: partendo dalla regione Lombardia con 7800, si va a scalare con Lazio 4769, Veneto 3.346, Piemonte 3.294, Emilia-Romagna 3.117,  Toscana 2.663, Puglia 2, Campania 2.203 e Sicilia 1.557.

A questi numeri poi va aggiunto un’altra metà di percentuale di assunzioni sull’organico potenziato, avviato nell’anno in corso ma che diverrà operativo solo nel 2016.

Che sia l’unico aspetto davvero positivo? Non ci resta che attendere.

 

 

 

 

Fonte: orizzontescuola / blastingnews / repubbica

 

 

 

 

Valentina Stipa

Pinterest

Leave a Reply