Dipendenti statali -il Blog-

Appunti e riflessioni per un dipendente statale

Appunti e riflessioni: La Community dei Dipendenti Statali e Pubblici

Community

Categorie

 

Manifestazione Scuola: 24 novembre



Manifestazione Scuola: 24 novembre
Vota Questo Articolo

I sindacati della scuola hanno annunciato uno sciopero, il 24 novembre a Roma, contro le ultime decisioni del governo in ambito scolastico. Inoltre, sono previste altre iniziative come:

 

-          La sospensione di attività non obbligatorie nelle scuole dal personale docente e ATA

-          Assemblee contemporanee il 13 novembre in tutte le scuole

-          Richiesta della cancellazione dal testo del disegno di legge di stabilità delle misure che prevedono un forte aumento dell´orario di servizio dei docenti e abbassano gli stipendi

-          Sospensione delle relazioni tra sindacati e MIUR

-          Presìdi presso le sedi politiche

 

 

Proteste Scuola

 

Hanno aderito alla manifestazione i sindacati Cisl Scuola, Uil Scuola, Snals Confsal e Gilda Fgu, in quanto negli ultimi giorni non è stato trovato un punto d’incontro riguardo gli arretrati degli scatti di anzianità.

 

I sindacati hanno lamentato la mancanza di ascolto da parte del Ministero per quel che riguarda le problematiche della scuola pubblica italiana: non solo rispetto gli scatti di anzianità ma anche il blocco delle progressioni economiche e di carriera della categoria o le nuove misure previste nella Spending Review.

 

 

 

Pinterest

2 Commenti a “Manifestazione Scuola: 24 novembre”

  1. Patrizia Says:

    Io ci sarò, soprattutto perché penso che a questo punto il governo non rispetta i propri dipendenti…siamo noi quelli che portiamo il paese avanti, eh? Non dovrebbero dimenticarlo mai.

  2. Martina l. Says:

    Non ti sembra un po’ presuntuoso dire che siete voi quelli che mandati avanti al paese….??? Vorrei vedere cosa succedeva senza le aziende private che fanno girare l’economia…almeno in parte….credimi che in questa situazione attuale i dipendenti pubblici non siete quelli che state peggio…..

Leave a Reply