Dipendenti statali -il Blog-

Appunti e riflessioni per un dipendente statale

Appunti e riflessioni: La Community dei Dipendenti Statali e Pubblici

Community

Categorie

 

Medici: Cosmed chiede al governo che non ceda alle pressioni di chi difende un modello fallimentare



Medici: Cosmed chiede al governo che non ceda alle pressioni di chi difende un modello fallimentare
Vota Questo Articolo

Il 4 maggio scorso è arrivato l’accordo tra governo-regioni-enti locali e le diverse Confederazioni sul pubblico impiego. Un’intesa che ha avuto recentemente l’assenso della Conferenza Stato-Regioni e degli organi statutari delle Confederazioni.

 

Su questo accordo, la confederazione sindacale medici e dirigenti, Cosmed, considera che la riforma è insufficiente. “Per realizzare una vera riforma della pubblica amministrazione nulla di buono è stato attuato: solo demagogia e tagli, il tutto condito da una ostinata retorica incentrata sull’uso della carota e del bastone e dall’invadenza di una politica palesemente non all’altezza”, queste sono le dichiarazioni pubblicate in una nota dal sindacato.

 

Per quel che riguarda il settore medico in particolare, con l’accordo “si apre la gabbia delle aree che potrà consentire un contratto riservato alla dirigenza sanitaria e viene riconosciuto il ruolo delle rappresentanze aziendali della dirigenza”.

 

In questo senso, i rappresentanti sindacali spiegano che il tavolo del precariato, “dimenticato per decenni dalla pubblica amministrazione” è stata riconosciuta la specificità del ruolo delle regioni e della sanità.

 

Ora però, ricordano, è necessario che questo accordo si traduca in leggi: “in particolare l’emanazione a breve di una delega legislativa che riveda un provvedimento che ha paralizzato per tre anni il pubblico impiego”.

 

Ti potrebbero anche interessare:

- Medici: lavoro sette giorni su sette

- Medici: basta certificati di malattia fatti al telefono

Pinterest

Leave a Reply