Dipendenti statali -il Blog-

Appunti e riflessioni per un dipendente statale

Appunti e riflessioni: La Community dei Dipendenti Statali e Pubblici

Community

Categorie

 

Nuovo Rinvio Per I Marò



Nuovo Rinvio Per I Marò
5 (100%) 1 Vota Questo Articolo

 

Nuovo, ennesimo, incredibile rinvio a ottobre.

Sembra un soap opera drammatica ormai quella che vede Massimiliano Latorre e Salvatore Girone, i due fucilieri della marina militare italiana bloccati in India da tanti, troppi anni.

 

rinvio maròMotivo del rinvio? L’assenza del giudice. Prossimo appuntamento: il 14 ottobre. Piccolo dettaglio da sottolineare: anche questa volta i due marò non erano presenti in aula. Altro piccolo dettaglio di cronaca. Il governo ha liquidato il rinvio come un “fatto tecnico”, legato alla volontà di non creare troppo rumore intorno alla vicenda.

In questo modo si concilia il dialogo tra le parti. Secondo le istituzioni.

 

 

Marò. L’ultimo Rinvio Di Una Lunga Serie

 

 

 

Questa istanza era stata presentata nel novembre scorso dalla polizia antiterrorismo Nia – National Investigation Agency – davanti al tribunale speciale della session court, presieduto dal giudice Bharat Parashar. La corte suprema aveva sospeso il processo a carico dei nostri militari, alla luce dell’accettazione del ricorso italiano sull’incompetenza della Nia a condurre le indagini in assenza di leggi speciali.

 

Questo ulteriore rinvio dimostra che l’India non è in grado di risolvere il caso con un ordinamento interno, secondo la docente di diritto internazionale all’università Luiss di Roma Angela Del Vecchio. Ennesima dimostrazione insomma che se si vuole portare a casa i nostri marò è imprescindibile uscire dagli ordinamenti interni dei due stati e dare spazio all’ordinamento internazionale.

 

L’indignazione però, non solo per l’ennesimo rinvio, ma anche per l’immobilità del governo italiano arrivata ormai anche ai vertici della marina: “La cosa che non mi piace è che non ho ancora sentito una volta Renzi, la Mogherini, non parlano di questi ragazzi! Ma perché non parlano? Li ignorano. Vogliono fare in modo che la cosa cada nel dimenticatoio? Io non lo capisco, e non lo dico da militare ma da italiano”. Parole dure quelle del Capitano di fregata Antonio Colombo, rappresentante del Cocer della Marina Militare.

 

 

Marò. Tra Parole Forti E Indignazione

 

 

Non è accettabile il rinvio ma nemmeno è accettabile che rimangano in India. Se oggi ci fosse stata la sentenza non saremmo comunque stati contenti (…) Non basta quindi protestare per il rinvio che certamente ci preoccupa, bisogna chiedere il rispetto delle norme dell’immunità funzionale e della competenza territoriale previsto dal diritto internazionale, principi in basi ai quali i due fucilieri hanno diritto ad essere processati in Italia”.

Questa l’opinione di Elio Vito, presidente della Commissione Difesa della Camera dei Deputati. E come dargli torto?

 

 

 

Fonte: articolotre / ilfattoquotidiano / iltempo / giornalettismo

 

 

 

Valentina Stipa

Pinterest

Leave a Reply