Dipendenti statali -il Blog-

Appunti e riflessioni per un dipendente statale

Appunti e riflessioni: La Community dei Dipendenti Statali e Pubblici

Community

Categorie

 

Patto di stabilità: scuole materne a rischio chiusura



Patto di stabilità: scuole materne a rischio chiusura
Vota Questo Articolo

«Signor Ministro, se non cambia il Patto di stabilità tra governo e comuni rischiamo di chiudere le nostre scuole dell’infanzia ». È l’accorato appello che gli assessori all’istruzione delle maggiori città italiane hanno rivolto al Ministro dell’Istruzione Francesco Profumo, secondo  Oipamagazine. Si chiede un intervento incisivo e rapido che permetta di non interrompere un servizio essenziale come quello delle scuole dell’infanzia che in termini numerici riguarderebbe 6200 scuole, 13 mila insegnanti, 145 mila bambini.

 

 

 

La mancanza di risorse degli enti locali per gestire questo comparto rende sempre più concreto il rischio di privatizzazione dello stesso. I comuni avrebbero bisogno di 350 milioni annui per continuare a farsi carico della gestione delle scuole dell’infanzia, cifra chiaramente di cui non dispongono. Per questo gli assessori chiedono a gran voce che i dipendenti comunali prossimi alla pensione vengano sostituiti con personale statale, garantendo in questo modo continuità scolastica e alleggerendo il peso per i comuni.

La proposta di statalizzare le scuole dell’infanzia non è stata del tutto rigettata dal Ministro, che nell’incontro di mercoledì scorso con gli amministratori locali, si è impegnato a tenerla in considerazione e approfondirla.

Questo grido di allarme non arriva certo come una novità alle orecchie degli amministratori statali. Già in precedenza infatti Ugo Lessio, presidente della Federazione Italiana Scuole Materne – FISM – di Padova aveva dichiarato a Difesapopolo.it che «Non è da oggi che il grido d’allarme viene lanciato: da tempo parroci, insegnanti e comitati di genitori sottolineano la progressiva insostenibilità economica di questa esperienza formativa».
Al momento, è stata decisa una deroga al decreto Milleproroghe che permetterà l’assunzione dei supplenti per le sostituzioni, garantendo così la regolarità didattica. Questa deroga però non è la soluzione e il problema si ripresenterà inevitabilmente e con più forza a giugno. Serve una soluzione incisiva e duratura che scongiuri il rischio di privatizzazione del comparto e allo stesso tempo garantisca una continuità di questo fondamentale servizio per l’infanzia.

 

 

Argomenti correlati:

- Pediatria: no al limite di sei anni

- Razzismo e scuola

Pinterest

4 Commenti a “Patto di stabilità: scuole materne a rischio chiusura”

  1. Stefania Says:

    Ecco, benissimo, questo ci voleva proprio….anche i piccolini a rischio. Vergogna!

  2. Dipendenti statali -il Blog- » Blog Archive » Dal prossimo anno libri esclusivamente cartacei Says:

    [...] del Fuoco Commenti recentiStefania su Patto di stabilità: scuole materne a rischio chiusuraDipendenti pubblici. Regali sopra i 150€ vanno rifiutati | AlimentaPress.it su MONTI: VIETATO [...]

  3. Dipendenti statali -il Blog- » Blog Archive » Prolungamento della scuola obbligatoria in Europa Says:

    [...] – scuole materne rischio chiusura, [...]

  4. Sofia Says:

    Mi chiamo Sofia e vorrei manifestare la mia delusione per i tagli previsti per il governo. Nella mia scuola, come in molte altre, le lezioni si svolgono sia al mattino che al pomeriggio. Poichè fortunatamente molte donne sono madri lavoratrici, la richiesta del tempo pieno è in aumento, tuttavia molte domande non vengono accolte a causa dei tagli imposti dalla finanziaria. Questa situazione è inaccettabile, soprattutto perchè in periodo di crisi economica occorre fare di tutto per incentivare l’occupazione femminile.

Leave a Reply