Dipendenti statali -il Blog-

Appunti e riflessioni per un dipendente statale

Appunti e riflessioni: La Community dei Dipendenti Statali e Pubblici

Community

Categorie

 

Pensioni, Ricongiunzioni Gratuite per Chi è cessato dal Servizio entro Luglio 2010



Pensioni, Ricongiunzioni Gratuite per Chi è cessato dal Servizio entro Luglio 2010
4.3 (86.67%) 3 Vota Questo Articolo

Le ricongiunzioni sono periodi di servizio prestati presso altri enti previdenziali e che si intende trasferire presso l’ente previdenziale che erogherebbe la pensione futura.

 

Le ricongiunzioni in generale sono onerose nel senso che bisognerà versare una differenza tra il contributo versato e quello attuale ( alla data della domanda in generale ) per poter determinare il corretto trattamento pensionistico.

Sono onerose le sole ricongiunzioni prodotte ai sensi della legge 29/79 per contributi versati presso la gestione Inps e che si intendono trasferire presso altre gestioni ( ad esempio INPDAP ) e non viceversa.

 

 

Ricongiunzioni dipendenti pubblici: precisazioni

 

inpsMa sull’argomento è doverosa una precisazione importante.

Il governo Berlusconi nel famigerato anno 2010 aveva reso oneroso  anche il trasferimento dei contributi dall’Inpdap all’ Inps ( prima totalmente gratuito ) passaggio fortemente oneroso ( si parlava di svariati migliaia di euro ).

C’è da fare un passaggio fondamentale circa questa questione. Molti cittadini che potevano contare pochi anni di contribuzione presso la gestione Inpdap, Enpals, Inpdai ecc ecc, potevano costituire una propria posizione assicurativa presso l’Inps ad onere zero. Ovviamente con questa operazione si ovviava ai limiti contributivi che altre gestioni previdenziali prevedevano ( ad esempio 20 anni per l’inpdap ) . Quindi a questo punto e con quella norma di cui sopra questo passaggio da gratuito diventava oneroso e anche di parecchio.

 

Fortunatamente il morente governo Monti ha ovviato a questa incredibile anomali e ingiustizia ripristinando lo stato dei luoghi al 2010.

 

Oggi quanti si trovano nella situazione di avere pochi contributi presso gestioni previdenziali diverse dall’Inps possono chiedere il trasferimento che e ritornato ad essere totalmente gratuito.

Non tragga in inganno la notizia della soppressione degli enti Inpdap, Enpal, Inpdai ecc ecc avvenuta con decreto salvaitalia del 2011.

La cosa è di fatto avvenuta nel senso che la parte normativa oggi è di competenza esclusiva dell’Inps mentre la gestione di ogni pratica ( pensione , ricongiunzione onerosa e gratuita, riscatto laura o valutazione gratuito del servizio militare di leva ) resta di competenza delle ex gestioni.

 

Appare difficile oggi prevedere se e quando avverrà il completo accorpamento delle competenze  anche perché l’Inps è caricata ad oggi di centinaia di adempimenti di tipo sociale ragion per cui prevedere oggi un tempo che queste ulteriori vastissime competenze vengano da esso acquisite appare un impresa improba.

Ritornando all’argomento oggetto di questo articolo consiglio a quanti si trovano nella condizione di poter far valere contributi presso altre gestioni previdenziali di produrre al più presto domanda di riscatto o di ricongiunzione poiché l’onere da pagare eventualmente, è legato pedissequamente alla data di presentazione della domanda e considererà la retribuzione fondamentale in godimento a quella data nonché l’età anagrafica.

 

Appare superfluo quindi sottolineare il vantaggio economico dell’operazione che potrebbe derivare dal presentare la documentazione quanto prima possibile, infatti le mie conoscenze mi portano ad affermare in maniera incontrovertibile che quanti hanno presentato la domanda molti anni fa hanno ricevuto un onere per la ricongiunzione molto relativo a differenza di quanti invece l’hanno presentata con notevole ritardo che si sono visti recapitare dall’Inpdap una determinazione di ricongiunzione di notevole portata che per diversi di loro li ha visti costretti a rinunciare.

 

Giancarlo Ranalli

 

 

 

Pinterest

Leave a Reply