Dipendenti statali -il Blog-

Appunti e riflessioni per un dipendente statale

Appunti e riflessioni: La Community dei Dipendenti Statali e Pubblici

Community

Categorie

 

Polemica sugli F-35: Opposizione e Difesa



Polemica sugli F-35: Opposizione e Difesa
1 (20%) 1 Vota Questo Articolo

f-35L’acquisto di 80 cacciabombardieri F-35, da parte del governo italiano è stato polemico fin dall’inizio. Il motivo principale è l’esagerato costo di questi velivoli in un periodo di crisi nazionale come questo che vive il nostro paese. Le Forze Armate sono sottoposte a forti tagli di personale e d’infrastrutture e, in un panorama del genere, non viene da tutti accettato l’investimento di miliardi di euro nell’acquisto di F-35.

 

Recentemente però, abbiamo saputo che gli F-35 non sono così sicuri come ci hanno fatto credere in quanto sono a rischio fulmine e non possono volare a meno di 25 miglia di un temporale. Cosa facciamo? Diciamo ai nostri soldati in missione di stare a casa in caso di pioggia?

 

Sembra assurdo ed è proprio per quello che è stato riaperto il dibattito sull’opportunità di acquistare questi aerei oppure non farlo. Bisogna ricordare che i primi caccia arriveranno in Italia nella primavera del 2015.

 

F-35: La Difesa dell’Aeronautica Militare

 

I vertici dell’aeronautica militare difendono l’acquisto degli F-35 e considerano che sono assolutamente indispensabili per la Difesa Italiana. ”Non esistono alternative adeguate” ed esso rappresenterà ”la spina dorsale della forza aerea nazionale dei prossimi 40 anni”.

Riguardo la questione dei fulmini, i rappresentanti dell’aeronautica militare considerano che si tratta di un problema che sarà risolto a breve.

 

F-35: Opposizioni

 

Altri rappresentanti delle forze armate, insieme a la grande maggioranza dei militari, considerano che l’acquisto di 80 F-35 è inutile. Il generale Fabio Mini, ha segnalato sulla Repubblica che, questa spesa servirebbe soltanto “a far intascare soldi a pochi avventurieri e far fare carriera a qualche politico e alla sua cordata di militari”.

“Non capisco tutta la buriana sugli F- 35 – scrive Mini -, anche se sono sicuro che questo è il momento migliore per buttare tutto in politica. Ma quest’ultima polemica sulla questione dei fulmini è chiaramente strumentale. Non si può pretendere che un aereo invisibile sia anche invulnerabile o che una macchina volante che trasporta tonnellate di esplosivo non corra il rischio di esplodere in un temporale estivo. Ormai tutti sanno che l’F-35 è inferiore ai suoi concorrenti russi (e forse perfino ai cinesi) nel duello aereo, che non assicura la superiorità nemmeno per i prossimi cinque anni, non fa niente di più di un vecchio aereo nelle operazioni militari in corso, sarà già vecchio per quelle del prevedibile futuro e costa una barca di quattrini”.

Il generale Mini considera che gli F-35 non sono utili per risolvere le esigenze operative delle Forze Armate italiane. In questo senso, ha spiegato che “dotarsi dell’F- 35B, la versione a decollo corto, ha giustificato l’allestimento della portaerei Cavour e viceversa. Se ora la versione B non viene costruita, saremo gli unici al mondo ad avere due portaerei senza aerei. Comprare gli F-35 ha permesso alla Nato e ai nostri strateghi di creare “falsi futuri” e inventarsi le minacce. Inoltre, spendere tanto denaro in tempo di crisi per gli aerei ha fornito la certezza che la crisi non esiste, oppure che i nostri governanti se ne fregano. In ogni caso sono certezze che di questi tempi valgono un patrimonio. E cosa si vuole di più da un onesto aereo? Di questo passo qualcuno pretenderà che voli”.

 

 

Fonte: Grnet

 

Roberta Buscherini

 

Vuoi scaricare il tuo cedolino online? Stipendio Pubblica Amministrazione

 

Pinterest

Leave a Reply