Dipendenti statali -il Blog-

Appunti e riflessioni per un dipendente statale

Appunti e riflessioni: La Community dei Dipendenti Statali e Pubblici

Community

Categorie

 

La Polizia Di Stato E’ In Mutande!



La Polizia Di Stato E’ In Mutande!
5 (100%) 1 Vota Questo Articolo

 

È proprio il caso di dirlo e purtroppo non è soltanto una provocazione questa volta.

Agli Allievi Agenti del 191° Corso ed alla Polizia Stradale di Alessandria infatti non viene fornito il vestiario, come denuncia il sindacato di categoria Coisp, attraverso la voce del suo segretario generale Franco Maccari: “forse alla maggior parte degli italiani non importerà assolutamente nulla che i Poliziotti vadano in servizio senza poter disporre delle necessarie uniformi, e ne dubitiamo perché è la divisa ciò che ci identifica agli occhi della gente, ma al Capo della Polizia non può non importare”.

 

fonte: TG 24 Sky

fonte: TG 24 Sky

L’accusa è precisa e ben mirata. Sotto l’occhio del ciclone c’è Alessandro Pansa, il Capo della polizia di stato, che, a quanto pare non è al corrente di questa grave carenza, la quale, in ogni caso, rappresenta una mancanza grave da parte dell’amministrazione, non solo in termini materiali, ma anche di considerazione verbale.

In altre parole, nessuna parola né di scuse né di rassicurazione è arrivata dai vertici del corpo.

 

 

 

Ma Quali Poliziotti Sono Rimasti In Mutande?

 

 

Pietra dello scandalo sono 400 Allievi Agenti del 191° Corso in atto da due mesi presso la Scuola di Alessandria, ma anche il Personale della Polizia Stradale della stessa provincia  a cui non sono stati consegnati i capi necessari per le diverse attività, fatta eccezione per gli anfibi, i quali però, paradosso dei paradossi, sarebbero disponibili, ma non vengono comunque consegnati, in quanto non esiste vestiario sui quali abbinarli.

 

Il sindacato non si risparmia e considera questa vergogna “lo specchio di un generale modo di trattare e concepire il nostro lavoro, il rispetto che è dovuto alle persone che siamo ed al servizio che rendiamo allo Stato (…) Si tratta del decoro di un intero Corpo di Polizia, non solo ridotto agli stracci ed alla fame, in senso operativo quanto in senso retributivo, ma soprattutto ridotto a subire la vergognosa indifferenza ed inattività proprio di chi è preposto a curarsi di loro”.

 

Nonostante la mancanza di vestiario adeguato però, tanto per essere chiari,  nessuno dei poliziotti ha pensato di rimanere a casa e tutti sono regolarmente in servizio, dopo essersi pagati con i loro stipendi – sui quali è meglio glissare – il necessario per svolgere il loto compito.

 

 

 

 

Fonte: grnet / maremmapress / coisp

 

 

 

 

 

Valentina Stipa

 

 

 

Pinterest

Leave a Reply