Dipendenti statali -il Blog-

Appunti e riflessioni per un dipendente statale

Appunti e riflessioni: La Community dei Dipendenti Statali e Pubblici

Community

Categorie

 

Previdenza Complementare Dipendenti Pubblici: Come Ottenerla?



Previdenza Complementare Dipendenti Pubblici: Come Ottenerla?
4 (80%) 2 Vota Questo Articolo

Previdenza complementare dipendenti pubblici contempla retribuzioni aggiuntive a quelle relative alle pensioni obbligatorie per i dipendenti dello Stato e delle pubbliche amministrazioni. Lo scopo principale della previdenza complementare dipendenti pubblici è garantire un tenore di vita degno anche dopo il pensionamento.
La previdenza complementare dipendenti pubblici è regolata dal decreto legislativo 124 del 1993.

 

Previdenza Complementare Dipendenti Pubblici: caratteristiche

 

previdenza complementare dipendenti pubbliciLa previdenza complementare dipendenti pubblici presenta una serie di caratteristiche che la distinguono della pensione obbligatoria:
-    E’ volontaria per i dipendenti pubblici: in questo modo, possono decidere se aderire oppure no a questa tipologia di pensioni
-    A capitalizzazione individuale: ciò significa che i versamenti per la previdenza complementare sono messi in conti individuali di cui sono titolari i dipendenti interessati. Poi sono investiti. Quando arriva il momento del pensionamento, l’importo viene restituito con i rendimenti maturati con gli investimenti.
-    A contribuzione definita: l’importo della previdenza complementare dipendenti pubblici dipende dalle somme versate e dal risultato degli investimenti.
-    Viene amministrata da soggetti ed enti di diritto privato

Forme di Previdenza Complementare dipendenti pubblici: tipologie

La previdenza complementare dipendenti pubblici può essere contrattuale o individuale:
La previdenza di tipo contrattuale avviene tramite l’adesione del dipendente pubblico interessato a fondi pensione negoziali (o ad ambito definito) i cui destinatari sono categorie di lavoratori molto concrete. Sono costituiti in forma di associazione e sono istituiti mediante la contrattazione collettiva.
Inoltre, la previdenza di tipo contrattuale può avvenire tramite l’adesione a fondi aperti, ovvero formule di risparmio previdenziali che costituiscono società e assicurazioni.
La previdenza del tipo individuale avviene tramite l’adesione a fondi aperti o a piani individuali di previdenza costituiti mediante polizza e contratti di assicurazione sulla propria vita.

 

Come ottenere la previdenza complementare dipendenti pubblici

 

Come abbiamo appena detto, la pensione complementare è volontaria. Questo significa che i dipendenti pubblici interessati sono liberi di aderire in qualsiasi momento sempre che vengano rispettati i requisiti che contiene il regolamento e la nota informativa della forma pensionistica complementare.
Per aderire a questa forma di previdenza, è necessario compilare il modulo di adesione apposito che serve per consentire all’amministrazione pubblica di appartenenza a realizzare le trattenute corrispondenti. Questo modulo è disponibile presso la propria sede di lavoro, ma anche presso le principali organizzazioni sindacali.
Quando aderiscono alla prestazione, i dipendenti pubblici versano una quota d’iscrizione “una tantum”, (una sola volta), tramite la trattenuta sulla busta paga. Una volta l’amministrazione di appartenenza riceve la domanda di adesione, la integra con i dati del dipendente pubblico, la sottoscrive e la inoltra al fondo negoziale.

 

Roberta Buscherini

 

 

Pinterest

Leave a Reply