Dipendenti statali -il Blog-

Appunti e riflessioni per un dipendente statale

Appunti e riflessioni: La Community dei Dipendenti Statali e Pubblici

Community

Categorie

 

RIFORMA: TAGLI PENSIONI MA TAGLIATI ANCHE ALCUNI PRIVILEGI PER MILITARI



RIFORMA: TAGLI PENSIONI MA TAGLIATI ANCHE ALCUNI PRIVILEGI PER MILITARI
Vota Questo Articolo

Parlare sulla riforma e i tagli che il governo ha previsto per ridurre la spesa pubblica non è soltanto parlare dell’età di pensionamento, ma anche di diritti dei dipendenti statali e le diverse sottocategorie. Nel caso degli appartenenti l comparto difesa e sicurezza, la riforma incide sui meccanismi che hanno aumentato l’assegno previsto per i lavoratori in uniforme.

 

Questa settimana è prevista una riunione tra i diversi sindacati rappresentanti di queste categorie  per discutere sul testo che la ministro del welfare, Elsa Fornero, ha presentato venerdì scorso al Consiglio.

Vediamo di controllare insieme alcune di queste agevolazioni che verranno modificate con il documento:
-    L’aumento del periodo di servizio (scivolo), finora garantito quando si andava in pensione, viene ridotto da 5 a 2 anni
-    La pensione di privilegio sarà praticamente eliminata in quanto saranno molto pochi i casi in cui verrà applicata : per averne diritto non bastano più le «ridotte attitudini» sufficienti oggi ma diventa necessario essere «inabili al servizio». In passato la pensione di privilegio scattava nove volte su dieci, così diventerebbe una rarissima eccezione.
-    La pensione ausiliaria viene definitivamente cancellata dal 2018.

 

Consumato lo scontro, il governo ha deciso di approfondire la questione in attesa di incontrare nei prossimi giorni i sindacati e i Cocer, i rappresentanti dei militari. «Vogliamo sperare-  dice Felice Romano, segretario del sindacato di polizia Siulp sul Corriere-  che il governo consideri le specificità del nostro lavoro, peraltro riconosciute dalla legge. Il rischio è che ne vada di mezzo la sicurezza dei cittadini».

 

ACCESSO ALLA PENSIONE DI VECCHIAIA DOPO LA RIFORMA
I soldati e gli agenti si passa gradualmente dai 60 anni di oggi ai 63 necessari a regime nel 2018, per i marescialli si va dai 62 anni di oggi a 64, per i generali da 65 a 66 anni e sette mesi.

Pinterest

3 Commenti a “RIFORMA: TAGLI PENSIONI MA TAGLIATI ANCHE ALCUNI PRIVILEGI PER MILITARI”

  1. Dipendenti statali -il Blog- » Blog Archive » 12 maggio: Serata benefica a favore delle Vittime del Dovere Says:

    [...] – Tagli pensioni e privilegi di militari [...]

  2. Dipendenti statali -il Blog- » Blog Archive » Carceri: luoghi poco sicuri anche per le guardie Says:

    [...] Blog- » Blog Archive » 12 maggio: Serata benefica a favore delle Vittime del Dovere su RIFORMA: TAGLI PENSIONI MA TAGLIATI ANCHE ALCUNI PRIVILEGI PER MILITARIDipendenti statali -il Blog- » Blog Archive » 12 maggio: Serata benefica a favore delle [...]

  3. Link Says:

    Ottimo. Articolo ben scritto ed argomento interessante.

Leave a Reply