Dipendenti statali -il Blog-

Appunti e riflessioni per un dipendente statale

Appunti e riflessioni: La Community dei Dipendenti Statali e Pubblici

Community

Categorie

 

Ricomincia la scuola: bilancio delle assunzioni insegnanti 2015



Ricomincia la scuola: bilancio delle assunzioni insegnanti 2015
Vota Questo Articolo

Prima settimana di scuola per tutti gli studenti italiani quella in corso: il momento giusto per mettere un attimo da parte polemiche e comprendere quali sono i primi effetti della riforma della scuola fortemente voluta dal Governo Renzi. Quante le assunzioni di insegnanti effettuate e quale l’efficacia raggiunta dalla pianificazione del Governo? Le risposte, in sintesi, nella prosecuzione dell’articolo.

 

Ricomincia la scuola

Assunzioni insegnanti 2015: i dati sotto la lente di ingrandimento

 

Ecco i dati: il 97% degli insegnanti a cui è stata proposta una cattedra sulla base del piano di assunzioni contenuto nella riforma della scuola ha accettato il nuovo posto di lavoro. In tutto verranno assunti 8532 insegnanti, mentre solo 244 precari hanno rinunciato al posto (esplicitamente oppure non rispondendo all’offerta). Circa 7mila tra i nuovi assunti saranno costretti a cambiare città, spostandosi da sud verso nord: in particolare un ingente flusso di spostamenti si sta palesando dalla Sicilia verso la Lombardia, e dalla Campania verso il nord e il Lazio.
Insomma, il piano di assunzioni non è fallito, nonostante le solite “cassandre”: di fatto gli insegnati (almeno, la stragrande maggioranza) non hanno rinunciato alla cattedra “fissa”.

 

I dati (parte seconda): le assunzioni nel complesso

 

Nel corso del 2015 sono stati assunti in tutto 38mila nuovi insegnanti, suddivisi nel seguente modo: 29 mila ad agosto (ovverosia entrati di ruolo secondo il precedente metodo dello scorrimento delle graduatorie, sostituendo 29mila neopensionati); 8mila nell’ambito del piano straordinario di assunzioni (quello delle polemiche per la cosiddetta “deportazione”) . Ora viene il momento della assunzione di altri 55mila insegnanti, che faranno parte del cosiddetto “organico potenziato”: si tratta di un gruppo di professori che contribuirà a migliorare la didattica, terrà corsi di recupero e coprirà supplenze per brevi periodi.
Il calcolo finale? I nuovi insegnanti assunti quest’anno saranno 93mila: a questi se ne andranno a sommare altri 67mila entro il settembre 2016, per un totale di 160mila assunzioni totali dentro i confini disciplinari della riforma.

 

L’inaugurazione dell’anno scolastico

 

Intanto ha avuto luogo l’inaugurazione ufficiale dell’anno scolastico: il ministro dell’Istruzione Stefania Giannini ha visitato una scuola a Isernia, ed ha colto l’occasione per mettere in luce l’importanza (anche simbolica) dell’anno scolastico che si sta aprendo. “Con un tifo così devo vincere la medaglia” ha affermato il ministro accolta nella palestra dell’istituto “Majorana Fascitelli” da un coro di studenti festosi. “Sono qui per augurare a 9 milioni di studenti italiani buon anno scolastico. Voi in Molise siete 40mila, quindi dobbiamo urlare forte”. “Non abbiate paura – ha proseguito – neppure di chiedere aiuto e di confrontarvi. Siate collaborativi. La scuola è la più grande comunità e vi resterà addosso. Siate sempre curiosi”.
In differente sede il ministro Giannini ha espresso la sua soddisfazione per la buona riuscita del piano assunzioni: “Il piano straordinario di assunzioni va avanti. Stiamo dando alla scuola i docenti di cui ha bisogno per garantire ai nostri studenti un’offerta più ricca che risponda ai loro bisogni formativi e guardi al futuro”.

 

Marco Brezza

 

Fonte: orizzontescuola.it

 

Pinterest

Leave a Reply