Dipendenti statali -il Blog-

Appunti e riflessioni per un dipendente statale

Appunti e riflessioni: La Community dei Dipendenti Statali e Pubblici

Community

Categorie

 

Scuola. Nessuna modifica alla Legge 107



Scuola. Nessuna modifica alla Legge 107
5 (100%) 5 Vota Questo Articolo

In molti avevano già gettato la spugna, ma non tutti. Per questo un lumino di speranza era riposto nella decisione della Camera dei deputati. Ora però è davvero tutto finito.

 

legge-107Dopo il senato anche la Camera ha approvato il decreto scuola 62/2016 che avrebbe dovuto limitare i danni della legge 107 senza alcun tipo di modifica o emendamento.

 

Al Senato è stata posta la fiducia e a Montecitorio il testo è passato senza che fosse accettato alcun emendamento, confermando ancora una volta l´intransigenza del governo e della maggioranza parlamentare. Il provvedimento non scalfisce gli aspetti più deleteri della riforma, ovvero chiamata diretta, ambiti territoriali e comitato di valutazione, che stanno producendo già pesanti effetti negativi. E all´orizzonte si prospettano altre gravi ricadute sul regolare avvio del prossimo anno scolastico a causa dei ritardi nelle assegnazioni dei docenti alle classi. D´altra parte, ad attestare la difficoltà operativa in cui versa il Miur è anche la proroga al 15 settembre del termine per le assunzioni a tempo indeterminato”.

Un commento duro quello di Rino Di Meglio, coordinatore nazionale della Gilda degli insegnanti, che ha sempre considerato questa legge inconcludente e del tutto incompleta a soddisfare le reali esigenze del comparto scuola.

 

 

Legge 107 Scuola. Cosa Prevede Il Decreto

 

 

Il provvedimento appena approvato, oltre a stanziare 8 milioni di euro in aggiunta a quelli già previsti, per i compensi dei commissari del concorso a cattedra, prevede un investimento di altri 64 milioni per l’anno in corso per portare avanti il programma scuole belle, ovvero finanziare tutti quegli interventi di manutenzione e decoro degli edifici scolastici.

 

Sempre in termini finanziari, si prevede dall’anno prossimo lo stanziamento di 12 milioni di euro per il sostegno agli alunni disabili nelle scuole paritarie.

 

Per il personale docente invece viene previsto un certo numero di assunzioni nelle scuole d’infanzia e la possibilità per i neoassunti di accedere alle assegnazioni provvisorie in deroga al blocco triennale; viene poi previsto il posticipo fino al 15 settembre per l’assunzione a tempo indeterminato del personale docente degli istituti statali.

 

Il decreto prevede poi un finanziamento di circa 3 milioni di euro per la formazione superiore e la ricerca presso la scuola sperimentale di dottorato internazionale del Gran Sasso Science Institute – GSSI -.

 

 

 

Scuola. Solo Fumo Negli Occhi

 

 

 

 

A leggerli cosi tutti d’un fiato, questi provvedimenti sembrerebbero tutti positivi e proficui. La verità è che vanno letti alla luce del disastro della Buona Scuola.

 

Se lo si fa, ci si accorge in maniera molto netta che questo decreto argina solo alcuni dei problemi e non ne risolve nessuno. Solito fumo degli occhi insomma.

 

 

 

 

Fonte: gildains / corriere

 

 

 

 

Valentina Stipa

 

 

 

 

 

Pinterest

Leave a Reply