Dipendenti statali -il Blog-

Appunti e riflessioni per un dipendente statale

Appunti e riflessioni: La Community dei Dipendenti Statali e Pubblici

Community

Categorie

 

Scuola. Lo Spettro dei Tirocini Formativi



Scuola. Lo Spettro dei Tirocini Formativi
Vota Questo Articolo

Fonte: skuola.net

Fonte: skuola.net

Si fa un tanto discutere del concorso a cattedra che permette ad oggi, secondo la Buona Scuola, di diventare insegnanti. Ma dal 2017 per entrare a far parte della categoria basterà un semplice tirocinio formativo della durata di  anni.

 

Non ci sono ancora conferme ufficiali all’interno di questa Legge 107 che di fatto dona al governo una serie di deleghe finalizzate al riordino, all’adeguamento e alla semplificazione del sistema scolastico.

Ma se venisse confermata questa assoluta novità sconvolgerebbe di fatto il comparto scuola perché oltre a scomparire i concorsi a cattedra, scomparirebbero anche TFA e titoli abilitanti poiché i tirocini per diventare insegnanti verrebbero aperti a tutti i laureati magistrali.

 

 

Scuola. Cosa Cambierebbe Con I Tirocini Formativi

 

 

All’interno del testo della Buona Scuola si legge di “un sistema regolare di concorsi nazionali per l’assunzione, con contratto retribuito a tempo determinato di durata triennale di tirocinio. I vincitori sono assegnati a un’istituzione scolastica o a una rete tra istituzioni scolastiche. A questo fine sono previsti tirocini formativi e la graduale assunzione della funzione docente, anche in sostituzione di docenti assenti”.

 

Entriamo nel concreto. Oggi l’accesso al concorso a cattedra è previsto per coloro che hanno svolto i percorsi abilitativi TFA&PAS (che hanno una durata annuale e un costo di 3mila euro circa). Con i tirocini formativi invece verrebbero istituiti dei regolari concorsi aperti a tutti i laureati magistrali.

 

La partecipazione a tali concorsi però non abilita in maniera automatica all’insegnamento, ma solo a un  tirocinio formativo all’interno dei vari istituti scolastici. Il tirocinio comporterebbe un supporto o la sostituzione del docente a fronte di un rimborso spese di circa 350 euro; il tutto su un arco temporale di tre anni.

 

 

Scuola. Nessuno Tocchi Il Concorso A Cattedra!

 

 

Se questa novità verrà ufficializzata, non c’è dubbio, che ci sarà da affrontare non poche proteste da parte dei direttamente coinvolti, in particolar modo da parte degli abilitati TFA&PAS, i quali hanno già provveduto a diffidare il MIUR, con un’azione legale.

Dal lato delle istituzioni però non arrivano conferme né smentite e si parla di un progetto in itinere, del quale ancora non esiste nulla di definitivo.

Dal portavoce ufficiale del MIUR arriva solo un commento: “l’abilitazione è un titolo utile per l’insegnamento, ma non è una garanzia che si insegni al 100%.”. una frase che lascia molti punti interrogativi e tanti, davvero troppi dubbi.

 

 

 

 

Fonte: forexinfo

 

 

 

 

Valentina Stipa

 

 

 

 

Pinterest

Leave a Reply