Dipendenti statali -il Blog-

Appunti e riflessioni per un dipendente statale

Appunti e riflessioni: La Community dei Dipendenti Statali e Pubblici

Community

Categorie

 

Sicurezza Ed Innovazione: Un balzo in avanti per uscire dalla crisi



Sicurezza Ed Innovazione: Un balzo in avanti per uscire dalla crisi
5 (100%) 1 Vota Questo Articolo

Le speranze per il nostro paese passano attraverso innumerevoli e compositi percorsi di innovazione. Garanzie per lavoratori ed esodati, incentivi e finanziamenti per migliorare ed implementare la prevenzione per la salute e la sicurezza nell’ambiente di lavoro: sono, questi, alcuni degli importanti progetti presentati dal Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali Enrico Giovannini a margine di una iniziativa patrocinata dall’Inail.

,

Fonte: www.impresedilinews.it

Fonte: www.impresedilinews.it

Le parole del Ministro Giovannini: evitare nuovi esodati

,

Quello che emerge dalle parole del ministro è che in primo luogo il Governo si è alacremente messo al lavoro per evitare la fuoriuscita di nuovi esodati: i tecnici afferenti ai ministeri di Economia e Lavoro stanno infatti elaborando meccanismi per favorire la possibile uscita anticipata rispetto all’età di pensionamento, attraverso non solo il contributo dello Stato, ma anche mediante l’aiuto di aziende e lavoratori. Nelle parole del ministro Giovannini si affastellano i termini solidità economica e flessibilità: il progetto infatti dovrà contare sul concetto di  robustezza finanziaria e si configurerà, continua Giovannini, come strumento flessibile in funzione delle esigenze soggettive dei lavoratori.

,
Nel frattempo il Ministro del Lavoro ha incontrato le rappresentanze delle Regioni meridionali con l’obiettivo di estendere ed ampliare la carta di inclusione attiva su tutti i Comuni dell’Italia del sud: le risorse a disposizione dell’importante progetto ammontano a 167 milioni di euro, e l’erogazione di tali contributi è già in corso d’opera.

,

Sicurezza sul lavoro: i finanziamenti a fondo perduto dell’Inail

,

Altro importante tema sottolineato da Giovannini è quelle inerente alla salute e sicurezza nell’ambiente di lavoro: ed è proprio in relazione a ciò che ci concretizza l’iniziativa Inail sopra citata. Il Presidente dell’Inail Massimo De Felice, in concerto con il Ministro Giovannini, ha infatti annunciato il bando Isi 2013, all’interno del quale sono previsti finanziamenti a fondo perduto per ben 307 milioni di euro da destinare alle imprese per investimenti nel settore della sicurezza sul lavoro. Un bando che che brilla per ampiezza dei fondi (raddoppiati rispetto agli anni precedenti) e per rapidità delle procedure che risultano efficacemente semplificate. Il bando sarà aperto fino all’8 aprile per tutte le aziende italiane: la domanda di finanziamento potrà riguardare interventi di prevenzione, implementazione di modelli di gestione per la salute e sicurezza nell’ambiente di lavoro oppure sostituzione ed adeguamento degli strumenti di lavoro.

,

Bando ISI 2013: contributi per migliorare la sicurezza

,

L’agevolazione prevista dal bando Isi è costituita da un contributo a fondo perduto pari al 65% dei costi ammissibili sostenuti e documentati per la realizzazione del progetto fino ad un massimo di 130mila euro ed un minimo di contributo pari a 5mila euro. Inoltre, per le imprese fino a 50 dipendenti che presentano progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale non è fissato il limite minimo di spesa. Per i progetti che comportano un finanziamento superiore ai 30mila euro, sarà possibile richiedere un anticipo del 50% rispetto al complessivo importo del contributo.

.
A tal riguardo il Ministro Giovannini ha affermato che l’Italia ha tutte le possibilità per ripartire ed uscire dalle sabbie mobili in cui si è incagliata: per lasciarsi la crisi alle spalle è necessario effettuare un deciso balzo in avanti verso l’innovazione, concetto che va declinato in molteplici sfaccettature. Un salto in avanti per ripartire tutti insieme.

,

Patrizia Caroli

,

Pinterest

Leave a Reply