Dipendenti statali -il Blog-

Appunti e riflessioni per un dipendente statale

Appunti e riflessioni: La Community dei Dipendenti Statali e Pubblici

Community

Categorie

 

Stipendi Insegnanti E Personale Ata: Ecco Alcune Rassicurazioni



Stipendi Insegnanti E Personale Ata: Ecco Alcune Rassicurazioni
4.4 (88%) 5 Vota Questo Articolo

Tempismi poco felici, scelte confuse, marce indietro spesso goffe: la questione inerente alla presunta decurtazione dello stipendio nei confronti dei docenti e del personale Ata della scuola pubblica ha lasciato strascichi pesanti, sia nell’opinione pubblica che all’interno delle istituzioni. La scorsa settimana è stato confermato il provvedimento di stop alla restituzione della quota di 150 euro (per gli scatti di anzianità del 2013) da parte del personale della scuola: per corroborare questo assunto, il sottosegretario all’Istruzione Gian Luca Galletti ha affermato che il taglio sarà evitato grazie all’operazione di decurtazione dal FIS, il Fondo di istituto.

 ”Appena venuti a conoscenza dell’intervento – ha spiegato il sottosegretario – abbiamo messo a disposizione del Miur 300 milioni per far in modo che il taglio allo stipendio di docenti e Ata non intervenisse. Al di là del fattore comunicazione, abbiamo detto che nel nostro operato non ci saranno tagli, e per questo siamo intervenuti”.

.

Fonte: politica.nanopresss.it

Fonte: politica.nanopresss.it

Stipendi insegnanti: gli errori comunicativi

.

Il pasticcio e il tremendo autogol comunicativo avvenuti al rientro a scuola subito dopo le festività ha certamente lasciato il segno sulla questione scuola, con fastidiosi strascichi causati dalle dichiarazioni accese dei sindacati competenti. In questo senso Galletti ha rassicurato i dipendenti: “Al di là della comunicazione, io privilegio la sostanza: avevamo detto che non ci sarebbero stati tagli alla scuola, perché l’Istruzione l’Università e la Ricerca per questo Governo sono una priorità, e questo taglio non ci sarà. Penso quindi che alla fine la sostanza sia buona”.

.
Per quanto riguarda il reperimento dei fondi utili ad evitare il famigerato taglio, il sottosegretario all’Istruzione ha spiegato che le coperture sono state trovate all’interno del suddetto FIS: “Soldi aggiuntivi non ce ne sono, le risorse per il 2014 sono già state stanziate. Adesso, nel 2014, bisognerà trovare altre risorse per rimpinguare il fondo. L’importante è che gli insegnanti non debbano restituire nulla”.

.

Personale Ata: la denuncia della Cisl Scuola

.

Ma mentre giungono questi chiarimenti, altre pericolose sirene si fanno sentire all’orizzonte: una denuncia della Cisl Scuola segnala che un pericoloso fronte si sta spalancando con riferimento agli istituti contrattuali del personale Ata (ovvero personale ausiliario, tecnico e amministrativo). Il sindacato illustra così la situazione: senza alcun preavviso e senza alcun confronto con le organizzazioni sindacali il Miur avrebbe inviato “in data 7 gennaio una nota agli Uffici Scolastici Regionali, comunicando che presumibilmente con la mensilità del prossimo febbraio si darà luogo al graduale recupero delle somme corrisposte negli anni scolastici 2011/12 2012/13 al personale Ata individuato, negli stessi anni, come avente titolo all’attribuzione della I e II posizione economica di cui alla sequenza contrattuale 12 maggio 2011”.

.
Ma anche in questo caso pare che l’allarme debba immediatamente rientrare. Il Ministro all’Istruzione Maria Chiara Carrozza ha infatti rassicurato anche i dipendenti facenti parte del personale Ata, spiegando che si sta lavorando sia sul personale docente che su quello non docente al fine di trovare soluzioni eque.

.

Scuola pubblica: retroattività e azione amministrativa

.

Rimane comunque aperto l’interrogativo relativo alla deleteria retroattività del provvedimento di decurtazione: in questo senso, sempre il sottosegretario Galletti ha fornito rassicurazioni sul fatto che sia un errore in qualsiasi materia fare provvedimenti retroattivi, esistendo anche in materia un regolamento del contribuente che lo vieta. Rimane il fatto che uno snellimento della struttura dell’apparato pubblico vada compiuto: resta da comprendere quali settori (e quali elementi del fondamentale Fondo di istituto) vadano colpiti.

.

Fonti: orizzontescuola.it, huffingtonpost.it

.

 

Marco Brezza      

 

 

Pinterest

Un Commento a “Stipendi Insegnanti E Personale Ata: Ecco Alcune Rassicurazioni”

  1. Salvatore Says:

    cosa dire sono allibito che ancora insistono sui tagli al personale statale ed agli stipendi , in quanto gli stipendi da anni hanno già perso il potere d’acquisto , gli stipendi sono miseri parliamo di 1.000 , 1.200, euro al mese e ci deve vivere una famiglia , pagarci tutto tasse , medicine , ecc.
    Anziché rafforzare lo stato lo smantellano è il più grave errore dal dopoguerra che i governi degli ultimi 20 anni stanno facendo , scambiano i loro stipendi e benefici con quelli della povera gente .

Leave a Reply