Dipendenti statali -il Blog-

Appunti e riflessioni per un dipendente statale

Appunti e riflessioni: il blog di esternazioni liberatorie

Accessibilità per i visitatori: sola lettura, ma potrete presto chiedere la registrazione ed esprimere i vostri pareri.

Categorie

 

Trasferimenti Polizia di Stato: Domanda di Trasferimento con Congedo



Trasferimenti Polizia di Stato: Domanda di Trasferimento con Congedo 3.00/5 (60.00%) 1 Vota Questo Articolo

Trasferimenti Polizia di Stato:

 

La circolare n. 333-A/9802.B.B.5.4 del Ministero dell’Interno del 28 ottobre 1993 definisce le modalità delle richieste di trasferimenti Polizia di Stato sulla base di “preminenti fini di pubblico interesse ”.  Devono quindi sussistere esigenze di servizio affinché si possa procedere a presentare la domanda di trasferimenti Polizia di Stato e, come stabilito dal primo comma dell’art. 55 del D.P.R. 335/1982, è necessario che il richiedente presti servizio nella medesima sede per almeno 4 anni consecutivi, che scendono a due nel caso in cui la sede in questione sia nell’elenco di quelle considerate “disagiate” dal Ministero dell’Interno con apposito decreto a cadenza annuale.

 

Requisiti Trasferimenti Polizia di Stato

 

trasferimenti Polizia di Stato

Fonte: pesaronotizie

Gli altri due criteri sui quali si basa la stipula della graduatoria di trasferimenti Polizia di Stato sono:
-    L’anzianità di servizio e di sede a cui fanno eccezioni i periodi di aspettativa e quelli in posizioni di comando o fuori ruolo.
-    La situazione familiare ovvero lo stato civile, il numero dei figli a carico e la possibilità di un ricongiungimento familiare
-    Stato di servizio ovvero la richiesta di trasferimenti Polizia di Stato deve coincidere con la domanda da parte dell’ufficio di destinazione di quel ruolo e della sua competenza.

 

 

 

 

 

 

 

Trasferimenti Polizia di Stato: Come presentare la domanda di trasferimento?

 

La presentazione della domanda di trasferimento per la Polizia di Stato deve seguire la gerarchia del corpo dunque va inoltrata alla direzione centrale del personale, che dovrà come primo passo verificare la disponibilità dei posti nella sede richiesta e successivamente predisporre il provvedimento di trasferimenti Polizia di Stato se non sorgono situazioni di emergenza di servizio che impongano un rinvio.

 

Trasferimenti Polizia di Stato

 

 

In termini di trasferimenti Polizia di Stato va ricordato anche l’art. 15 del D.P.R. 395/1995 a cui va integrato poi l’art. 19 comma 2 del D.P.R. 164/2002, che ha introdotto il congedo straordinario per trasferimento ovvero un periodo di riposo dal corpo per espletare esigenze di ordine pratico legato ai trasferimenti Polizia di Stato come il trasloco e la riorganizzazione familiare presso la nuova sede di destinazione. Il tempo previsto dal congedo straordinario per trasferimenti Polizia di Stato varia in base a se il nuovo luogo di lavoro si trova su territorio nazionale o estero.
Nel primo caso  vengono previsti 20 giorni per il personale coniugato o con famiglia a carico o con almeno 10 anni di servizio e 10 giorni per il personale senza famiglia a carico con meno di 10 anni di servizio. Nel caso in cui il trasferimento avvenga invece in sedi estere i giorni diventano 30 se si è coniugati o con famiglia a carico o con almeno 10 anni di servizio e 20 giorni al personale senza famiglia a carico con meno di 10 anni di servizio.
Precisiamo infine che dal punto di vista del trattamento economico e previdenziale non ci sono variazioni nel periodo del congedo straordinario di trasferimenti Polizia di Stato rispetto alla normale retribuzione e al normale trattamento ai fini pensionistici .

 

Valentina Stipa

 

Pinterest

Un Commento a “Trasferimenti Polizia di Stato: Domanda di Trasferimento con Congedo”

  1. giuseppe Says:

    La domanda di trasferimento si può pure avanzare ! ma rimane istanza morta e tanti anni ancora da dover marcire in qualche posto d’Italia ! , io sono da13 anni che aspetto, due figlie ed un ricongiungimento al coniuge. Saluti.

Leave a Reply