Dipendenti statali -il Blog-

Appunti e riflessioni per un dipendente statale

Appunti e riflessioni: La Community dei Dipendenti Statali e Pubblici

Community

Categorie

 

Domande Assegni Familiari: Tutto Quello Che Serve Sapere



Domande Assegni Familiari: Tutto Quello Che Serve Sapere
3.6 (71.82%) 22 Vota Questo Articolo

Gli assegni familiari possono essere considerati dei veri e propri ammortizzatori sociali, nati con lo scopo di aiutare le famiglie dei lavoratori dipendenti, pubblici e privati e dei pensionati da lavoro dipendente composte da più persone, i cui redditi sono al di sotto delle fasce di reddito stabilite dalla legge.

Si tratta di un importo erogato tramite assegno per ogni familiare che risulta a carico secondo criteri previsti e stabiliti per legge che andiamo ad analizzare insieme.

assegni familiari

assegni familiari

 

 

Domande Assegni Familiari: Calcolo

 

L’importo di reddito sulla base del quale viene decisa l’erogazione  è determinato dalla somma di quello del richiedente e di tutti i componenti del nucleo familiare nell’anno solare precedente alla richiesta. Rientrano nel reddito anche la casa di abitazione, l’assegno di mantenimento corrisposto dal coniuge separato, le borse di studio, la pensione e l’assegno sociale, la pensione per invalidi civili per i ciechi e sordomuti, gli interessi di c/c su depositi bancari, gli interessi da BOT o CCT, e i proventi da investimento. Dal 1 gennaio 2013 i limiti di reddito per il riconoscimento delle domande assegni familiari sono di 697,73 euro per il coniuge, per un genitore, per ciascun figlio o equiparato e di 1221,03 euro per due genitori.

Per nucleo familiare ai fini dell’assegnazione si intende il coniuge anche se non convivente, i figli minorenni, i figli maggiorenni inabili, fratelli sorelle e nipoti inabili e anche i familiari residenti all’estero qualora la richiesta arrivi da un cittadino straniero.

 

Come fare domanda?

 

In generale possiamo dire che le domande possono essere fatte da tutti i componenti del nucleo familiare ovvero, il coniuge anche se legalmente separato; i figli, i fratelli, e i nipoti purché minori di 18 anni o inabili oppure ancora studenti.

 

Dove fare domanda?

 

Per poter ottenere l’erogazione dell’ assegno familiare se si è pensionati è necessario presentare domande assegni familiari attraverso i patronati, oppure il numero verde INPS 803-164 oppure ancora attraverso il portale INPS, mediante il PIN di accesso, seguendo il percorso di “invio OnLine di Domande di prestazioni a Sostegno del reddito.

Le domande assegni familiari infatti vengono erogate direttamente dall’INPS secondo quanto stabilito dalle circolari n.121 del 16/09/2012 e n. 149 del 22/11/2011.

Nel caso in cui a fare domande assegni familiari  sia un lavoratore dipendente attivo la domanda dovrà essere avanzata direttamente al proprio datore di lavoro tramite posta oppure attraverso i patronati che in termini di legge per questo genere di servizio devono offrire assistenza gratuita.

Se alla presentazione della domanda, il diritto all’erogazione degli assegni familiari è retroattivo, l’INPS eroga gli arretrati fino a un massimo di 5 anni, termine dopo il quale il diritto all’assegnazione cade in prescrizione.

Le domande  vengono liquidate insieme alla retribuzione mensile e viene poi rimborsato al datore di lavoro direttamente dall’ente previdenziale. Nel caso invece dei pensionati, l’assegno familiare viene pagato in via diretta dall’INPS.

 

 

 

Valentina Stipa
Pinterest

Leave a Reply