Dipendenti statali -il Blog-

Appunti e riflessioni per un dipendente statale

Appunti e riflessioni: La Community dei Dipendenti Statali e Pubblici

Community

Categorie

 

Unione Polizia Provinciale e Locale. Ci Siamo



Unione Polizia Provinciale e Locale. Ci Siamo
5 (100%) 2 Vota Questo Articolo

Fonte: metropolisweb.it

Fonte: metropolisweb.it

La notizia ormai non è più fresca. Da diverse settimana è stata infatti approvato il decreto legge sugli enti locali, che tra le altre cose prevede anche il passaggio dei dipendenti che svolgono funzioni di Polizia Provinciale negli enti locali, con svolgimento di funzioni di Polizia Locale.

 

Le polemiche per questo passaggio sempre meno ipotetico sono state furiose fin da subito, in particolare per coloro che hanno fatto e vinto concorsi pubblici per entrare nella polizia provinciale e, nella migliore delle ipotesi si troveranno a svolgere funzioni ci completamente diverse e non in linea con quanto appreso e studiato.

 

Le motivazioni di questa scelta sono da un alto di carattere economico e all’altro di carattere organizzativo.

Sul primo fronte, il collegamento è chiaramente con l’abolizione delle province, quindi con l’eliminazione di tutte quelle spese accessorie, fatto salvo però lo stipendio degli stessi dipendenti.

Sul lato organizzativo invece la questione è strettamente collegata ai comuni, i quali hanno bisogno di avere maggiori direttive per continuare a garantire ai cittadini gli stesi servizi di sempre.

 

 

 

Unione Polizia Provinciale e Locale. Ecco Perché Sarebbe Meglio Di No

 

 

 

Oltre a coloro che hanno vinto un concorso e si troveranno a svolgere mansioni differenti, dei quali abbiamo già parlato, le polemiche rispetto a questa fusione arrivano anche da altri fronti.

 

Il presidente AIPP Augusto Atturo, ad esempio, provocatoriamente afferma che “rischiamo di avere i primi  poliziotti precari della storia della Repubblica”.

 

Non bisogna poi dimenticare che per garantire il passaggio dei provinciali alla polizia locale, è stato previsto un blocco sui concorsi per il personale da destinare allo svolgimento delle funzioni di polizia locale con qualsiasi tipologia contrattuale, fino a quando non vi sarà il totale riassorbimento dei corpi provinciali.

 

Rimane poi l’incognita di chi sorveglierà gli oltre 120.000 chilometri di rete viaria provinciale se non lo faranno più gli agenti di polizia provinciale.

Perché il problema vero non riguarda solo l’accorpamento delle risorse umane, ma anche e forse di più, la suddivisione di competenze che ad oggi appartengono solo agli operatori di polizia provinciale e per le quali al momento non si è ancora parlato di alcun passaggio verso altre polizie.

 

 

 

 

Fonte: comuni / repubblica

 

 

 

 

Valentina Stipa

Pinterest

Leave a Reply