Dipendenti statali -il Blog-

Appunti e riflessioni per un dipendente statale

Appunti e riflessioni: La Community dei Dipendenti Statali e Pubblici

Community
 

Archivi al giorno gennaio 4th, 2012

mer, gen 4, 2012  Roberta Buscherini
Insegnanti responsabili
Vota Questo Articolo

 

Un ragazzino di 12 anni è stato trovato morto in camera sua a Lancashire, Gran Bretagna. Si è tolto la vita per non sopportare più la situazione di bullismo della quale era vittima. Il ragazzino era autistico e varie colleghe della scuola lo prendevano in giro per la sua affezione. Io sono maestra e mi sento male, mi sento responsabile di questa situazione perché sono sicura che di Raven Michael, questo era il nome del ragazzino, ce ne sono molti anche nelle scuole italiane.
Il direttore della scuola di Michael, David Whyte, ha spiegato che “il personale non era a conoscenza delle questioni legate al bullismo subito dalla vittima” e ha assicurato che sono state avviate delle indagini per chiarire i fatti. Inoltre, ha segnalato che “se fossimo stati informati di eventuali problemi avremmo agito di conseguenza”.

 

Noi professori e maestri dobbiamo stare molto attenti a questo tipo di situazioni per fare in modo di prevenirle. E’ anche il nostro lavoro, non credete? Siamo insegnanti ma anche educatori, in quanto siamo anche noi responsabili, insieme ai genitori, di far crescere i bambini con valori adeguati  come rispetto e onestà.
I ragazzi possono essere molto crudeli, lo sappiamo tutti e a volte agiscono in modo molto offensivo, ma come è possibile che un ragazzino così giovane subisca una situazione così grave da suicidarsi senza che nessuno se ne sia reso conto?
Una situazione lamentevole che deve fare riflettere studenti, genitori, insegnanti e società in generale.

Dimmi la tua opinione!!!

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • LinkedIn
  • RSS
  • Pinterest
mer, gen 4, 2012  Roberta Buscherini
Dipendenti pubblici licenziabili? Spero proprio di no
Vota Questo Articolo

 

Ieri mattina accendo il televisore e mi soffermo sulla trasmissione Omnibus di La7, nel  sentire le parole: “A un certo punto dovremmo porci anche la prospettiva dei tagli nei pubblico impiego”. Queste parole provenivano del direttore generale di Confindustria, Giampaolo Galli.

Io, invece, le parole le ho perse!..Desidero comunque esprimere un parere a tal proposito.

Sono una dipendente statale, che finalmente vanta un posto fisso e ora il posto di lavoro ce lo vogliono togliere?

Non è sufficiente il blocco delle retribuzioni iniziato nel 2009  e che continuerà per chissà quanto tempo? Non è sufficiente l’andamento, in decremento costante negli ultimi cinque anni, degli organici della Pubblica Amministrazione dovuto, tra gli altri motivi, al blocco del turn over?

Mi sembra che dal canto suo, la Pubblica Amministrazione stia già facendo molto per risanare il debito pubblico: proprio oggi, infatti, il Tesoro dichiara un miglioramento del fabbisogno statale che per il 2011 registra un calo di 5,5 miliardi!

Anche ad Atene, questo tipo di norma non è passata: non si può togliere alle persone quella sicurezza ottenuta che, se pure in tempo di crisi, permette di costruirsi un futuro e una famiglia.

E te, cosa ne pensi?

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • LinkedIn
  • RSS
  • Pinterest