Dipendenti statali -il Blog-

Appunti e riflessioni per un dipendente statale

Appunti e riflessioni: La Community dei Dipendenti Statali e Pubblici

Community
 

Archivi al giorno aprile 7th, 2012

sab, apr 7, 2012  Roberta Buscherini
Aeronautica militare e trasporti sanitari
Vota Questo Articolo

Siamo abituati a pensare alle forze dell’ordine come angeli custodi in tempi di guerra o in situazioni sociali complesse. Nell’immaginario collettivo gli uomini in divisa affrontano delinquenti e ribelli, preservando l’ordine pubblico.
In realtà la loro funzione sociale va ben oltre questo. Anche se non si parla molto degli aspetti meno operativi delle forze dell’ordine, queste svolgono fondamentali servizi per i cittadini in difficoltà. È il caso dell’aeronautica militare ad esempio che con i propri velivoli effettua trasporti sanitari e umanitari che spesso salvano al vita.

 

Dall’inizio di questo 2012 si contano già oltre 200 ore di volo solo servizi di carattere sanitario, ovvero interventi in elicottero in situazioni estremamente difficili che hanno permesso di portare le cure e l’assistenza necessari per salvare la vita a chi in quel momento era in difficoltà.
Per capire l’importanza di questo servizio basta pensare che nell’arco del 2011 i pazienti tratti in salvo grazie all’intervento dei velivoli dell’Aeronautica militare sono stati 650 per un totale di 1530 ore di volo .

 

Il trasporto aereo di pazienti gravemente ammalati o traumatizzati gravi viene effettuato dai velivoli del 31^ Stormo di Ciampino, ovvero gli stessi aeromobili destinati al trasporto di stato e alle missioni di pubblica utilità.
Il servizio di trasporto dei malati gravi richiede anche un addestramento specifico del personale che deve tenersi pronto 24 ore al giorno oltre che avere la massima conoscenza dei fondamenti di pronto soccorso per assicurare un intervento non solo tempestivo ma anche efficace.

 

È notizia di pochi giorni fa che proprio per implementare il servizio di soccorso, sono stati acquistati dall’aeronautica militare dieci HH 139°, ovvero dei particolare velivoli appositamente studiati a questo scopo.  Si tratta di uno strumento capace di operare sia di notte che di giorno e anche con condizione meteo non favorevoli e particolarmente avverse.
Il primo di questi elicotteri è stato consegnato al 15^ Stormo di Cervia lo scorso 8 marzo alla presenza del Capo di Stato Maggiore dell’Aeronautica Militare il generale di squadra aerea Giuseppe Bernardis che ha dichiarato: “Questa è una macchina che ci pone alla stregua dei migliori operatori nel settore del Soccorso Aereo e che permetterà al 15° Stormo di continuare a fornire con efficacia il servizio di soccorso a tutto il Paese, secondo una tradizione del Reparto ormai consolidata ”.

In parallelo all’acquisto di questi elicotteri si svolgerà l’addestramento del personale attraverso corsi di simulazione.

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • LinkedIn
  • RSS
  • Pinterest