Dipendenti statali -il Blog-

Appunti e riflessioni per un dipendente statale

Appunti e riflessioni: La Community dei Dipendenti Statali e Pubblici

Community

Categorie

 

Archivi al giorno giugno 1st, 2012

ven, giu 1, 2012  Roberta Buscherini
I dipendenti pubblici “cattivi” rischiano il licenziamento
Vota Questo Articolo

I dipendenti statali che non rispetteranno i doveri costituzionali di “diligenza, lealtà, imparzialità e servizio esclusivo alla cura dell’interesse di tutti”, rischiano una sanzione che potrebbe arrivare al licenziamento. Questa è una delle principali novità, in questioni di etica, che contengono gli emendamenti del governo al disegno di legge contro la corruzione, in votazione oggi nell’aula della Camera.

 

Il regolamento contiene, d’altra parte che, il dipendente pubblico che causerà danni patrimoniali all’amministrazione, li risarcirà di tasca sua.
Questo codice etico è rivolto a impiegati e dirigenti e dovrà essere approvato con decreto del presidente della Repubblica. Successivamente, sarà consegnato a tutti i dipendenti che lo dovranno firmare.

 

La violazione di queste norme rappresenterà fonte di responsabilità disciplinare, ma sarà anche rilevante ai fini della responsabilità civile, amministrativa e contabile ogni volta le stesse responsabilità siano collegate alla violazione di doveri, obblighi, leggi o regolamenti.
Altri punti del regolamento: i dipendenti pubblici non potranno fare parte, anche con compiti di segreteria, delle commissioni per l’accesso o la selezione di pubblici impieghi.

 

Le norme mi sembrano giuste, come dipendente pubblico penso che non c’era bisogno di creare questo codice etico in quanto si tratta di parametri ovvi in una società. E’ proprio questa la cosa che mi preoccupa di più, come mai c’è bisogno di compilare e condannare con sanzioni questi comportamenti? Ecco, forse ora qualcuno ci pensa un po’ di più prima di mettere le mani nelle tasche degli altri. Perché stimati colleghi, quando uno di noi fa qualcosa di sbagliato, perdiamo tutti, e tutti siamo considerati dei ladri. Questa cosa, mi da proprio fastidio, devo riconoscerlo.

 

Ti potrebbero anche interessare:

- Scuola: nuovi tagli

- Difesa: uno dei settori più colpiti dalla Manovra

- Polizia: le forze dell’ordine vanno rinforzate e non sostituite

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • LinkedIn
  • RSS
  • Pinterest