Dipendenti statali -il Blog-

Appunti e riflessioni per un dipendente statale

Appunti e riflessioni: La Community dei Dipendenti Statali e Pubblici

Community

Categorie

 

Archivi al giorno giugno 14th, 2012

gio, giu 14, 2012  Roberta Buscherini
Bisnono marinaio, nono marinaio, babo marinaio ma io……?!
Vota Questo Articolo

Fonte: Marco Calcinaro (La Voce del Marinaio)

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • LinkedIn
  • RSS
  • Pinterest
gio, giu 14, 2012  Roberta Buscherini
Soluzioni finanziarie dipendenti
Vota Questo Articolo

I dipendenti dello Stato, proprio per la loro condizione di dipendenti statali, possono ottenere finanziamenti riservati proprio alla loro categoria, in modo vantaggioso e semplice.

 

Si tratta di finanziamenti tramite la cessione del quinto o il prestito delega: per ottenerli è soltanto necessario avere un contratto di lavoro a tempo indeterminato.

 

Vediamo di analizzare queste formule finanziarie:

La cessione del quinto è un prestito non finalizzato, ciò significa che i richiedenti non devono giustificare la richiesta né spiegare lo scopo dell’importo in questione. Una delle particolarità di questo finanziamento è la modalità di rimborso tramite la propria busta paga del titolare, in questo modo sarà la propria amministrazione di appartenenza a trattenere le corrispondenti rate senza che il dipendente deva preoccuparsi da pagare.

 

 

Altri vantaggi della cessione del quinto sono:

-          Rata fissa

-          Tasso invariabile

-          Possibilità di estinzione anticipata

-          Possibilità di rinnovo

-          Accessibile anche nel caso di dipendenti segnalati o protestati

 

È importante sottolineare che, nella cessione del quinto, l’importo massimo ottenibile dipende dallo stipendio del richiedente in quanto le rate mensili non possono superare un quinto di questo compenso. In questo modo, l’importo massimo viene calcolato approssimativamente dalla moltiplicazione di questa cifra per il numero di rate (massimo 120).

Per saperne di più: prestito delega.

 

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • LinkedIn
  • RSS
  • Pinterest
gio, giu 14, 2012  Roberta Buscherini
Dipendenti di Laboratori di analisi: “Non siamo uno spreco”
Vota Questo Articolo

I lavoratori privati a Sicilia protestano contro l’accorpamento delle piccole strutture. Entro fine giugno è prevista la firma di un decreto che prevede il consorzio dei laboratori che effettuano meno di 100 mila prestazione all’anno. I lavoratori gridano in piazza, davanti alla sede dell’assessorato alla Salute, che “Non siamo uno spreco”.

Secondo La Repubblica, in Sicilia, sono a quota 440 le strutture che effettuano analisi di laboratorio. Secondo le due sigle sindacali che hanno organizzato la manifestazione, Federbiologi e Laisan, con le soglie stabilite dalla Regione ne sparirebbe il 70 per cento. Calcoli che non corrispondono a quelli degli uffici dell’assessorato, che parlano invece di una riduzione di appena il 10 per cento.

 

Video: Livesiciliaweb

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • LinkedIn
  • RSS
  • Pinterest
gio, giu 14, 2012  Roberta Buscherini
Spending Review: risparmio di 14 miliardi in due anni
Vota Questo Articolo

I ministeri di Interni, Difesa, Tesoro ed Esteri dovranno limitare molto le spese d’ora in poi.
Entro la fine di giugno sarà pronto il decreto che definisce la spending review sui tagli della spesa pubblica in Italia: in due anni è previsto un risparmio di almeno 14 miliardi. Le cifre valutate sono approssimativamente di tagli tra i 5 e i 7 miliardi per quest’anno e tagli tra 8 e i 10 miliardi del 2013.

 

Ministeri

Il capitolo più importante di spesa occuperà per oltre la metà, quest’anno, la centrale acquisti della pubblica amministrazione (Consip) e della sanità: un miliardo e mezzo ognuna di loro.
Per quel che riguardo Difesa, Tesoro, Esteri ed Interni, la spesa sarà fortemente limitata in quanto è previsto un taglio di personale dirigente, con esoneri anticipati dal servizio e la riduzione degli stipendi.
D’altra parte, sono annunciate fusioni tra  gli atenei più piccoli e si interverrà direttamente sulla contabilità delle scuole. Saranno tagliati i tribunali più piccoli e le mini-procure. Nel 2014 verrà ridotta della metà la spesa per i fitti passivi e la gestione degli immobili.

 

Pensioni

Per quel che riguarda il sistema previdenziale, non è soltanto previsto un potente piano di prepensionamento (over 60 a casa con l’80% dello stipendio) ma anche lo smaltimento degli esuberi, la riduzione dei buoni pasto e dei benefit in generale. (fonte: blitzquotidiano)

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • LinkedIn
  • RSS
  • Pinterest