Dipendenti statali -il Blog-

Appunti e riflessioni per un dipendente statale

Appunti e riflessioni: La Community dei Dipendenti Statali e Pubblici

Community

Categorie

 

Archivi al giorno luglio 20th, 2012

ven, lug 20, 2012  Roberta Buscherini
Polizia di Stato: riunione per passaggio a ruolo tecnico
Vota Questo Articolo

Il 23 luglio prossimo, alle ore 9.30, presso la struttura “Castro Pretorio” di Roma, si riunirà la Commissione Consultiva presieduta dal Direttore Centrale del Personale Prefetto O. Fioriolli, per espletare le procedure inerenti la richiesta di passaggio di oltre sessanta dipendenti della Polizia di Stato dal ruolo ordinario a quello tecnico.

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • LinkedIn
  • RSS
  • Pinterest
ven, lug 20, 2012  Roberta Buscherini
Scuola Lombardia: concorso dirigenti scolastici dichiarato nullo
Vota Questo Articolo

Il Tar della Lombardia ha annullato il concorso per dirigenti scolastici perché le buste con le prove scritte, che dovevano essere anonime, erano trasparenti e, per tanto, mostravano il nome dei partecipanti al concorso.  Il concorso era arrivato a conclusione da poche settimane: idonei 420 candidati pronti per coprire 350 posti di altrettante scuole della regione senza presidi.

 

 

L’amministrazione lombarda era un esempio in questo caso in quanto era l’unica riuscita a concludere le prove velocemente. In altre regioni il concorso è ancora indietro. Ma forse la velocità questa volta è stata esagerata e ha tradito i responsabili. Il direttore generale Giuseppe Colosio, e i funzionari che avevano operato, avevano fatto i conti senza l’oste. Non è l’unica polemica che ha circondato questo concorso, in quanto le correzioni delle prove sono state fatte in un ufficio accanto al responsabile dei concorsi stessi, questo sicuramente non è garanzia di voti dati solo per merito, te cosa ne pensi?

 

Prove non anonime, concorso nullo

 

Un centinaio di candidati che non avevano superato le prove hanno fatto ricorso al Tar e hanno vinto. I giudici hanno considerato che veniva a mancare l’anonimato nelle prove e, pertanto, il concorso non è valido.

 

 

Nella sentenza, secondo Il Fatto Quotidiano, si legge che “Dall’esame svolto, è emerso nitidamente che il contenuto del cartoncino, contenente i dati anagrafici dei candidati, risulta agevolmente leggibile, se posto in controluce, anche all’interno della busta bianca piccola in cui il predetto cartoncino è stato posto dallo stesso candidato. Ciò avviene a causa del colore bianco, della consistenza molto modesta – al limite della trasparenza – dello spessore della carta utilizzata per realizzare la busta piccola, che deve contenere il cartoncino, e dall’assenza di un ulteriore rivestimento interno alla stessa, come solitamente dovrebbe avvenire con riguardo a tutte le buste destinate ad essere utilizzate in sede concorsuale”.

 

 

Il Tribunale ha deciso che tutte le prove del concorso sono nulle, quindi tutto da rifare. Intanto nel prossimo anno scolastico centinaia di scuole in Lombardia resteranno senza preside.

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • LinkedIn
  • RSS
  • Pinterest
ven, lug 20, 2012  Roberta Buscherini
Marina Militare contro le malattie rare
Vota Questo Articolo

Negli ultimi mesi, quando si parla di Marina Militare vengono alla mia mente le immagini di Salvatore Girone e Massimiliano Latorre, trattenuti ancora in India in attesa di un giudizio che sembra non arrivare mai. Ma questa volta, mi sembra bello fare un punto per parlare di buone notizie, nel concreto vorrei parlare di una delle operazioni più umane dei nostri marinai: “Malattie Rare Nostrum”

Non è la prima volta che i nostri ragazzi affiancano l’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù con la Fondazione Tender to Nave Italia Onlus (creata proprio dalla Forza  Armata con lo Yacht Club Italiano) per questa iniziativa dedicata a ragazzi dai 10 ai 18 anni con patologie metaboliche rare.

 

Domani, 11 di questi giovani arriveranno a Gaeta dopo cinque giorni sul brigantino Nave Italia nei quali hanno imparato l’arte marinaresca, grazie al personale della Marina Militare, ma anche quella culinaria, con le lezioni dello chef Alessandro Circiello utili alla gestione del rapporto con quei cibi che i ragazzi possono assumere.

L’obbiettivo principiale di questa missione non è soltanto far vedere ai ragazzi alcune tecniche della Marina Militare ma fornirli sicurezza, motivazione e stimoli positivi per continuare a lottare. A bordo di Nave Italia c’è anche una equipe del Bambino Gesù (pediatri, psicologi e infermieri).

 

 

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • LinkedIn
  • RSS
  • Pinterest