Dipendenti statali -il Blog-

Appunti e riflessioni per un dipendente statale

Appunti e riflessioni: La Community dei Dipendenti Statali e Pubblici

Community
 

Archivi al giorno settembre 18th, 2012

mar, set 18, 2012  Roberta Buscherini
Polizia di Stato: Defiscalizzazione e agevolazioni
Vota Questo Articolo

Il ministero dell’Interno ha disposto, anche per il 2012, la “defiscalizzazione” per gli appartenenti alla Polizia di Stato (Gazzetta Ufficiale del DPCM 20 maggio 2012).
Si tratta basicamente della riduzione dell’imposta lorda, determinata in 145,75 euro, sul trattamento economico accessorio corrisposto nel 2012 al personale che, nel 2011, abbia avuto un reddito complessivo non superiore a 35.000 euro.
Il Sindacato Autonomo di Polizia –SAP- segnala che con la presente mensilità, di settembre, si è provveduto ad una prima applicazione del beneficio in questione. Per coloro che non hanno beneficiato della “defiscalizzazione”, si provvederà – dopo le opportune verifiche – a corrispondere l’importo dovuto nei prossimi mesi.

 

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • LinkedIn
  • RSS
  • Pinterest
mar, set 18, 2012  Roberta Buscherini
Mobilità Polizia di Stato: modifiche e aggiornamenti
Vota Questo Articolo

Il Ministero dell’Interno ha pubblicato una nota nella quale viene modificata la pagina n.6 della circolare emanata lo scorso mese di maggio riguardo la mobilità del personale della Polizia di Stato.

 

 

Mobilità Polizia di Stato

 

 

Nel concreto si tratta di rettifiche riguardo i parametri e i punteggi per la formazione delle graduatorie. Questi sono i principali cambiamenti:
1.    Riguardo la situazione personale dei dipendenti:
-    0,50 punti: il ricongiungimento al coniuge e ai figli (figli, genitori monoparentali, vedovi, adottivi ovvero separati o divorziati affidatari)
-    0,25 punti: per ogni figlio
-    0,15 punti: ricongiungimento al coniuge con rapporto di lavoro regolarmente costituito da almeno un anno (tale punteggio viene aggiunto a quello di cui il punto precedente)

 

 

2.    Problematiche assistenziali di famiglia:
-    0,50 punti: Problemi di salute del dipendente che implichi la necessità di accedere ad strutture sanitarie specialistiche.
-    0,75 punti: Ricongiungimento al nucleo familiare, qualora uno o più componenti presentino una minorazione fisica, psichica o sensoriale, stabilizzata o progressiva riconducibile alla nozione di “handicap”.

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • LinkedIn
  • RSS
  • Pinterest
mar, set 18, 2012  Roberta Buscherini
Aeronautica: seminario gratuito a Forlì
Vota Questo Articolo

Domani si svolgerà a Forli il convegno “HMI interfaccia uomo macchina nel settore aerospaziale: ruolo e tecnologie abilitanti”, presso l’ENAV Academy di via Montaspro, 97.
Si tratta di un evento organizzato dal Centro Studi Militari Aeronautici “Giulio Douhet” (CESMA) con l’obiettivo di migliorare la comunicazione e l’uso delle nuove tecnologie nell’Aeronautica Militare. Secondo ha informato il Ministero della Difesa, durante il seminario si parlerà della comunicazione con le macchine e attraverso le macchine, dei limiti dei sistemi odierni e delle proposte fatte dalle industrie leader del settore, nonché delle potenzialità offerte dalla ricerca e dalle nuove tecnologie, incluse le ricerche della medicina aeronautica.

 

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • LinkedIn
  • RSS
  • Pinterest
mar, set 18, 2012  Roberta Buscherini
Polizia Penitenziaria: i mezzi sono rotti e non ci sono soldi per le riparazioni
Vota Questo Articolo

La precarietà con la quale deve lavorare la Polizia Penitenziaria in Italia è davvero grave. Tante volte abbiamo già denunciato la situazione di sovraffollamento delle carceri e l’assenza di personale ma la cosa è sempre peggio. Forse dalla prossima settimana non sarà possibile neanche realizzare le “traduzioni”, ovvero il servizio di trasporto dei detenuti. Il motivo: non ci sono mezzi e quelli che ci sono, sono vecchi e rotti.

 

Il segretario generale del Sindacato di Polizia Penitenziaria, SAPPE, Donato Capece, dichiara che: “Abbiamo in tutta Italia centinaia e centinaia di automezzi del Corpo (più di 80 nel solo carcere di Napoli Secondigliano) fermi in attesa di riparazioni che non possono essere eseguite perché mancano i soldi, tanto che è lo stesso Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria a comunicarlo ufficialmente nelle note di risposta alle lettere delle Direzioni delle carceri che chiedono, appunto, fondi per le riparazioni. Non solo: tanti mezzi hanno oltre 300, 400 e persino 500mila chilometri “sulle spalle” e persino procedure obbligatorie di sicurezza come i periodici collaudi non vengono osservati proprio perché non ci sono soldi. E’ una situazione catastrofica: questo deve fare seriamente riflettere sui gravi rischi che le donne e gli uomini della Polizia Penitenziaria quotidianamente affrontano nel trasportare i detenuti”.
I rappresentanti sindacali denunciano per l’ennesima volta che in questo modo è impossibile lavorare, le difficoltà operative con cui devono confrontarsi ogni giorni questi lavoratori sono inumane e, di conseguenza, non è possibile garantire un servizio di qualità ai cittadini. In questo senso, Capece ricorda che “il panorama è compreso di agenti che sono sotto organico, non retribuiti degnamente, impiegati in servizi quotidiani ben oltre le 9 ore di servizio, con mezzi di trasporto dei detenuti spessissimo inidonei a circolare per le strade del Paese, fermi nelle officine perché non ci sono soldi per ripararli o con centinaia di migliaia di chilometri già percorsi”.
Forse è arrivato il momento che l’amministrazione penitenziaria, d’una volta, prenda sul serio la situazione.

 

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • LinkedIn
  • RSS
  • Pinterest