Dipendenti statali -il Blog-

Appunti e riflessioni per un dipendente statale

Appunti e riflessioni: La Community dei Dipendenti Statali e Pubblici

Community

Categorie

 

Archivi al giorno ottobre 1st, 2012

lun, ott 1, 2012  Roberta Buscherini
Legge 104 del 92: Mobilità, Congedo e Trasferimenti
4 (80%) 5 Vota Questo Articolo

Legge 104 del 92: Lo scorso 18 settembre si è svolto un importante incontro tra i sindacati di polizia e il Ministero  sul tema della tanto discussa legge 104 del 92, modificata dalla legge 183/2010.

 

legge 104 del 92

fonte: siap polizia

Legge 104 del 92

 

Iniziamo facendo un quadro generale su quanto stabiliscono queste due normative attraverso un elenco dei punti focali:
1.    i parenti e gli affini che possono richiedere i permessi e i congedi infatti sono quelli entro il secondo grado;
2.    la possibilità per i genitori di bambini al di sotto dei tre anni di età di fruire dei tre giorni di permesso mensile;
3.    il familiare ha la possibilità di scegliere, ove possibile, la sede di lavoro più vicina al domicilio della persona da assistere.
L’incontro si è aperto sulla base di una serie di dati statistici che il direttore centrale per le Risorse Umane Prefetto Oscar Fiorolli ha elencato e che ben descrivono la situazione di disagio delle categorie di lavoratori coinvolte.
Due dati su tutti;

-  il primo: le richieste di trasferimento del ruolo Agenti Assistenti/Sovrintendenti aventi i requisiti di legge sono 584.

-  il secondo: coloro che usufruiscono dei previsti permessi retribuiti previsti nella legge 104 del 92 sono circa 6000 operatori.

 

Legge 104 del 92: Trasferimenti e mobilità

 

Mentre è stata palesata l’intenzione senza meno di attuare i trasferimenti pendenti dando priorità ai casi di invalidità di figli e coniugi, riservandosi nelle altre circostanze previste per legge di valutare attentamente caso per caso, è stato richiesto anche che “i trasferimenti ex legge 104/92 siano effettuati in aggiunta a quelli ordinari, in modo da non penalizzare la mobilità ordinaria, considerato che la legge prevede che possa essere effettuata anche in soprannumero ”.
Il prefetto ha anche rassicurato circa le modalità di svolgimento dei trasferimenti di fine anno del ruolo Agenti Assistenti che avverrà secondo la vecchia normativa della legge 104 del 92, mentre dal 2013 quindi dopo la sperimentazione dell’invio delle domande di trasferimento on line, dovrebbe essere applicata la nuova.
Dall’altra parte, il ministero dell’interno ha preso atto della situazione e delle richieste e si è impegnato a dare seguito alle istruttorie in corso nel più breve tempo possibile.
L’incontro poi si è concluso con un importante annuncio, quello di un concorso riservato al personale interno per 1000 ispettori, un vero e proprio traguardo più volte sollecitato da molteplici parti.

 

Fonte: Spirnazionale

 

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • LinkedIn
  • RSS
  • Pinterest
lun, ott 1, 2012  Roberta Buscherini
Concorso Docenti: come ci si può preparare?
Vota Questo Articolo

fonte: dogmag

L’imminente concorso per accedere di ruolo alla scuola pubblica si mostra con numeri a dir poco impressionanti: per meno di 12 mila posti si attendono circa 160mila partecipanti.

 

D’altronde non c’è da stupirsi se si considera il fatto che questo concorso arriva dopo quasi tre lustri si assoluta inattività.
A soli pochi giorni dalla pubblicazione del bando ufficiale per l’assegnazione delle cattedre di ruolo si sente già parlare di ricorsi al TAR, in particolare per coloro che ne sono stati esclusi ovvero gli insegnanti non abilitati, essendo l’abilitazione requisito fondamentale per l’accesso alla preselezione e poi al vero e proprio concorso.
Ma polemiche a parte, come ci si può preparare ad affrontare brillantemente questa concreta opportunità di lavoro stabile?
Come per la maggior parte dei concorsi pubblici, le case editrici hanno divulgato alcune guide mirate che contengono simulazione di test sulla base delle informazioni contenute nel bando di concorso. Un esempio sui tutti: lo scorso agosto Maggioli Editori ha pubblicato il manuale “I test per la prova preselettiva”, vero e proprio simulatore dei quiz a risposta multipla. Ancora Maggioli sul proprio sito ha predisposto un simulatore di prova on line che può risultare molto utile per simulare, appunto, il quiz preselettivo anche in termini di attenzione e tempistiche di risposta.
Ma anche lo stesso Ministero ha reso pubblici i 3500 test dai quali verranno sorteggiati i 50 che andranno a comporre la prova di preselezione del concorso.

 

 

Concorso Docenti: come prepararsi alle prove?

 

Il test differirà da candidato a candidato ma avrà comunque la comune fonte dei 50 quesiti scelti tra i 3500 del Ministero, con una combinazione di domande casuali e non calcolabili né calcolate. Sarà composto da 50 domande suddivise in:
- 18 di logica
- 18 di comprensione del testo
- 7 di informatica
- 7 di lingua straniera
Il punteggio minimo per accedere alla prova scritta vera e propria sarà di 35/50 con un punto assegnato per ogni risposta corretta, 0 per ogni risposta non data e – 0,50 per ogni risposta errata.
Anche Alpha Test nel mese di novembre ha predisposto due giornate di corsi mirati ai docenti iscritti al concorso. Per coloro che vogliono ottimizzare spese e tempo si consiglia però l’opzione “personale” ovvero un lavoro svolto a casa propria sulla base dei 3500 quiz del ministero, ovvero quelli da cui effettivamente verranno estrapolate le domande del concorso reale.

 

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • LinkedIn
  • RSS
  • Pinterest
lun, ott 1, 2012  Roberta Buscherini
Il Governo obbligato a considerare la specificità delle Forze dell’Ordine
Vota Questo Articolo

Il Senato ha approvato diverse mozioni che obbligano il governo ha ricontrollare le misure riguardo le conseguenze della Spending Review nel caso delle Forze dell’Ordine.
Una delle principali mozioni approvate, per lo sblocco del Turn Over nelle Forze dell’Ordine e nel comparto dei vigili del fuoco, obbliga il governo a rivedere alcuni limiti imposti finora e ad adottare, misure correttive per innalzare il limite del turnover per le assunzioni nei comparti interessati, che la spending review ha fissato nella misura del 20 per cento per il triennio 2012-2014 e del 50 per cento nell’anno 2015.
Si tratta, sicuramente di misure importanti per la piena funzionalità delle Forze dell’ordine e per consentire l’assunzione dei volontari in ferma prefissata delle Forze armate che hanno vinto un concorso al termine di un periodo di servizio all’estero.

 

 

PDL, UDC E PD

I senatori Saltamartini (PDL), Serra (UDC) e Incostante (PD) considerano molto positiva l’approvazione di queste mozioni e segnalano la necessità di trovare un equilibrio tra le esigenze di contenimento della spesa pubblica e la tutela della sicurezza per i cittadini.

 

 

Polizia e Operazioni Antimafia

La mozione n. 691, illustrata dal senatore Li Gotti (IdV), ha una portata più ampia, impegnando il Governo a potenziare la Direzione investigativa antimafia e a sostenere il disegno di legge per il Fondo unico giustizia al fine di fronteggiare l’aumento della criminalità organizzata alimentata dalla crisi economica.

 

 

Concorsi di Polizia

La mozione della Lega illustrata dal senatore Divina (LNP), impegna il Governo anche a prevedere la possibilità per giovani che abbiano compiuto 35 anni di partecipare ai concorsi per uffici di polizia.
Il del senatore Perduca (PD) ha sollecitato la costituzione di un unico apparato di sicurezza. L’ipotesi di una riforma per un maggiore coordinamento delle Forze dell’ordine è stata ripresa dal senatore Lauro (PdL). Il Sottosegretario agli Interni l’interno De Stefano ha accolto tutte le mozioni, ma ha chiesto all’IdV di rinunciare alla parte del dispositivo riguardante la DIA e alla Lega Nord di modificare il dispositivo nel senso di un invito a rivedere i limiti di età per i concorsi.

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • LinkedIn
  • RSS
  • Pinterest