Dipendenti statali -il Blog-

Appunti e riflessioni per un dipendente statale

Appunti e riflessioni: La Community dei Dipendenti Statali e Pubblici

Community
 

Archivi al giorno aprile 22nd, 2015

mer, apr 22, 2015  Valentina
Vigili Del Fuoco. Soccorso a Rischio Se Lo Stato Non Cambia Rotta
4.5 (90%) 4 Vota Questo Articolo

 

Fonte: repubblica.it

Fonte: repubblica.it

La situazione che ha colpito la Liguria è l’esempio di come lo Stato ha intenzione di affrontare il soccorso, abbandonare il cittadino alla Dea della Fortuna“. La situazione a cui fa riferimento Stefano Giordano, coordinatore Usb Vigili del Fuoco di Genova è quella dell’esondazione del fiume Bisagno, durante la quale, casomai ce ne fosse stato bisogno, i vigili del fuoco hanno toccato con mano quanto il corpo abbia bisogno di un rinnovamento che vada però nella direzione contraria rispetto a quella intrapresa dal governo con il riordino del corpo nazionale.

 

Secondo quanto previsto dal progetto governativo infatti si avrà una riduzione dei distaccamenti e di risorse umane e di conseguenza un peggioramento del soccorso con seri rischi per i cittadini che si troveranno ad attendere molto tempo per una richiesta di intervento.

 

 

Vigili del Fuoco. “Pompieri Precari, Soccorso Discontinuo”

 

Era lo slogan di apertura del corteo che si è svolto in Piazza De Ferrari a Genova. A riprova del fatto che il problema dei precari, ignorato dalle istituzioni ricade di fatto sui vigili di ruolo con conseguenze disastrose sui servizi al cittadino.

 

Marco Vedelago, responsabile Usb, fa presente quanto il tema del precariato vada a incidere sui dipendenti regolari del corpo, costretti a fare turni massacranti in situazioni di pericolo costante. “Viene messa in atto una politica scellerata nella gestione del precariato, con un riordino del corpo che prevede gradualmente la sostituzione di parte dell’apparato di soccorso con strutture volontarie. I precari, in pratica, vengono buttati fuori dalla porta per poi essere ripresi dalla finestra a salario dimezzato”.

 

Vigili Del Fuoco. Dall’Abruzzo Un Barlume Di Speranza

 

Davanti alla sordità delle istituzioni, la Regione Abruzzo ha deciso di prendere l’iniziativa e ha firmato un protocollo per facilitare almeno in parte la vita ai vigili del fuoco “affinché possano attingere risorse umane dal servizio sanitario invece di provvedere in modo autonomo. In questo modo facciamo buon uso delle risorse che ci sono e i medici incaricati saranno individuati direttamente dalle Asl” come dichiarato dall’assessore regionale alla sanità, Silvio Paolucci.

 

A spiegare bene in cosa consiste questo accordo tra vigili del fuoco e Aul è il presidente della Giunta regionale abruzzese, Luciano D’Alfonso: “quando le risorse tradizionali diminuiscono devono aumentare le risorse innovative, come programmazione e organizzazione. Abbiamo a disposizione dei giacimenti di bravura, di capacità lavorativa. Mettiamo insieme due mondi, con le loro bravure e con le loro specialità per assicurare un servizio efficiente al cittadino con medici del Servizio sanitario incaricati annualmente nel Corpo dei vigili del fuoco”.

 

Un progetto ambizioso e innovativo. Controtendenza rispetto al resto del paese. Un progetto che dona speranza a un corpo che giorno dopo giorno la speranza la perde sempre di più.

 

 

 

 

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • LinkedIn
  • RSS
  • Pinterest