Dipendenti statali -il Blog-

Appunti e riflessioni per un dipendente statale

Appunti e riflessioni: La Community dei Dipendenti Statali e Pubblici

Community

Categorie

 

Ancora dubbi sull’articolo 18 della Riforma del Lavoro per gli statali



Ancora dubbi sull’articolo 18 della Riforma del Lavoro per gli statali
Vota Questo Articolo

Il ministro del Welfare afferma che sugli statali: “Non è nel mio mandato, ma non significa che non interverremo”. Poi la Fornero aggiunge: “Non torniamo indietro sull’articolo 18″.

————————————————————

Confusione rispetto l’articolo 18 della Riforma del Lavoro approvata per il governo, forse vale anche per gli statali, non è chiaro. Il ministro del Lavoro, Elsa Fornero, assicura che non c’è marcia indietro né “cedimento a pressioni. Non lo aboliamo. Distinguiamo le fattispecie”, in questo modo il ministro conferma che nei casi di licenziamento illegittimo per motivi economici, ci sarà solo l’indennizzo. Nei casi di licenziamento disciplinare invece, sarà il giudice a decidere tra reintegro e indennizzo (da un minimo di 15 ad un massimo di 27 mensilità dell’ultima retribuzione).

 

Le novità e i dubbi arrivano sulla validità dell’art. 18 nel caso degli statali. Fino a ieri, la Fornero ha assicurato e reiterato che gli statali non sarebbero stati toccati ma oggi si apre uno spiragli e questo potrebbe non essere dal tutto certo. “Non era il mio mandato di intervenire sulla funzione pubblica, ma questo non vuol dire che non interverremo”, ha detto ora la Fornero, “il governo valuterà che cosa deve essere fatto sul pubblico impiego perché molto è stato fatto”. E cosa vuol dire ? magari che da qui al 2013 il governo Monti non ritoccherà anche il contratto degli statali.

 

Al settore pubblico attualmente viene applicato lo Statuto dei lavoratori in base al comma 2 dell’articolo 51 della legge 165 / 2001. Questa norma stabilisce che per i dipendenti pubblici valgono le stesse norme che regolano il licenziamento dei dipendenti privati con qualifica impiegatizia, e il diritto alla reintegrazione. L’applicazione dello statuto dei lavoratori ai dipendenti pubblici  prevede però una disciplina normativa diversa da quella del settore privato, compresa quella relativa ai licenziamenti, ovvero uno dei punti più controversi della modifica prevista per il Governo Monti.
Per questo motivo, non è possibile conoscere gli effetti del polemico articolo 18 sugli statali finché non verrà definito completamente il testo di riforma del mercato del lavoro.

Pinterest

2 Commenti a “Ancora dubbi sull’articolo 18 della Riforma del Lavoro per gli statali”

  1. cinthia Says:

    sinceramente con questo articolo 18 non capisco niente……cosa cambia quindi per gli statali?

  2. Dipendenti statali -il Blog- » Blog Archive » Il Pd afferma che l’articolo 18 va applicato anche agli statali. Says:

    [...] riforma esiste un punto di controversia del quale si è parlato a lungo e ancora oggi ci sono dubbi: l’applicazione del art.18 ai dipendenti pubblici. Prima no, dopo si e poi forse…..questa è stata la posizione della Ministra del Lavoro, Elsa [...]

Leave a Reply